Caricamento in corso...
12 maggio 2011

Un Milan in scadenza. Seedorf sbotta, il Corinthians chiama

print-icon
see

Clarence Seedorf, in scadenza con il Milan

Il club rossonero non ha ancora cominciato le trattative per i rinnovi di Ambrosini, Inzaghi, Van Bommel, Nesta e dell'olandese, che punge la società: "Non si trattano così le bandiere". E dal Brasile confermano l'interesse per il centrocampista. IL VIDEO

LO SPECIALE: Lo scudetto 2011 è rossonero

F
OTO: L'album dello scudetto - La storia di Allegri, il mister dello scudetto - L'album del Milan - Gli striscioni anti-Leonardo nel derby

Ha anticipato tutti. Clarence Seedorf. Dei rinnovi di contratto, il Milan probabilmente comincerà a discutere solo da lunedi, ma lui ha già fatto arrivare un messaggio molto chiaro. "Non si trattano così le bandiere" ha detto. Questa situazione e questa attesa non gli piacciono. Una dichiarazione che più che l'annuncio di un caso-Seedorf sembra solo lo sfogo di chi ha sempre avuto la personalità per non nascondersi dietro ai giri di parole. Perché il suo amore per il Milan è fuori discussione, la sua volontà quella di restare. E a tranquillizzarlo evidentemente non è bastata questa carezza di Galliani: "Noi abbiamo già due trequartisti: Boa che in quel ruolo lì da una grande fisicità, poi abbiamo Seedorf quando non c'è Boateng".

Frasi di appena due giorni fa, che però non significano una conferma automatica.  Anche perché il Corinthians ha confermato di aver presentato un'offerta a Clarence Seedorf, centrocampista olandese in scadenza di contratto con il Milan. "Conosce le nostre condizioni, le sta valutando con calma anche perché pare che gli siano arrivate altre proposte, possiamo solo aspettare", così il dirigente del "Timao", Edu Gaspar sul 35enne neo-campione d'Italia che piace anche al Flamengo e ai tedeschi del Wolfsburg.

Insomma, per il rinnovo di Seedorf prima bisognerà parlare, confrontarsi. Questione di obiettivi comuni, e di cifre. Per lui come per gli altri in scadenza. Ambrosini, che sembra il più vicino al rinnovo, Inzaghi e Van Bommel. Oppure Nesta - cercato dal Malaga - e Pirlo - ad un passo dalla Juve. Insomma, la festa rossonera appena partita, per un po' si dovrà fermare: è già ora di tornare al lavoro per programmare il futuro. E far partire un mercato da Champions, come vuole Galliani. Il prossimo Milan nascerà con ambizioni ancora più grandi ma chissà con quante vecchie bandiere.

Guarda anche:
I PAGELLONI: di Billy Costacurta, di Mario Sconcerti - LE RICETTE: Così ti cucino il Milan - VIDEO: Milan campione, la cavalcata vincente in sette minuti

Tutti i siti Sky