Caricamento in corso...
16 maggio 2011

Allegri da Berlusconi, Galliani promette: "Boateng resta"

print-icon
spo

Allegri incontra Berlusconi per pianificare la prossima stagione del Milan campione d'Italia (Foto Ansa)

Nel giorno degli scrutini per le elezioni amministrative, il presidente del Consiglio preferisce dedicarsi al suo Milan e ad Arcore ospita a cena tecnico e amministratore delegato. L'ex Cagliari chiede al patron rossonero una rosa più equilibrata

LO SPECIALE: Lo scudetto 2011 è rossonero

F
OTO: L'album dello scudetto - La festa rossonera a San Siro - La storia di Allegri, il mister dello scudetto - L'album del Milan - Gli striscioni anti-Leonardo nel derby

VIDEO: Boateng sulla luna, si esibisce nel "mooonwalk"

In una serata contrassegnata dai risultati delle elezioni amministrative, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha ricevuto, nella sua residenza di Arcore (Monza), la visita dell'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani e del tecnico rossonero Massimiliano Allegri. Nonostante il tam-tam per gli scrutini elettorali, a cena è stato discusso il futuro del club neo-campione d'Italia.

Arrivati insieme alle 21, i due avrebbero affrontare con il Cavaliere le questioni legate alla campagna di rafforzamento della squadra: oltre ai nuovi acquisti, anche la spinosa questione dei rinnovi di alcuni giocatori che hanno segnato gli ultimi anni della società di via Turati. Prima del loro ingresso, i cancelli di Villa San Martino si erano aperti a più riprese per un viavai di auto con vetri oscurati di cui non e' stato possibile accertare i passeggeri.

Prima dell'incontro, a margine del premio Gentlemen San Siro, Allegri aveva parlato delle prossime mosse della società. "Le mie esigenze per la prossima stagione? Una rosa più equilibrata - ha detto il tecnico - con meno degli attuali 31 giocatori, quindi più ristretta".

E Galliani...
- "Sono 25 anni che il presidente Berlusconi fa regali al Milan". E' stata questa la risposta dell'ad rossonero, a margine dell'assemblea della Lega Calcio, ai cronisti che gli hanno chieesto di un possibile regalo alla squadra da parte di Silvio Berlusconi per il 18esimo scudetto. "Berlusconi - ha detto Galliani - consente al Milan di stare a questi livelli e ricopre le perdite anno per anno quindi direi che sta già facendo tanto".

In quanto al passaggio definitivo di Kevin Prince Boateng al Milan, Galliani spiega di averne parlato con il presidente del Genoa,  Enrico Preziosi. "Preziosi - ha sottolineato - voleva aumento di prezzo perché è  anche ballerino. Sono d'accordo con lui, perché non si dovrebbe rispettare l'accordo? Abbiamo 7 -8 giocatori su cui discutere". "Boateng - ha concluso - sarà il nostro trequartista pure per la prossima stagione".

Il prossimo passo del vicepresidente rossonero sarà questione dei numerosi contratti in scadenza nel Milan: Ambrosini, Pirlo e van Bommel i casi da risolvere. Come quello di Cassano, che secondo Galliani sarà rossonero anche nella prossima stagione.

Questo Milan può iniziare un ciclo vincente in Italia e in Europa? Dì la tua sul Forum

Tutti i siti Sky