Caricamento in corso...
24 maggio 2011

Occasioni da non perdere: il meglio della A senza contratto

print-icon
see

Clarence Seedorf e Andrea Pirlo: sono i due milanisti i due pezzi pregiati del mercato degli svincolati (Getty)

Il prossimo 30 giugno si liberano giocatori importanti che potrebbero cambiare l'ago della bilancia del prossimo torneo: dai milanisti Pirlo e Seedorf al sampdoriano Ziegler, passando per il bomber del Brescia Caracciolo. GUARDA LA FOTOGALLERY

FOTO: Colpi a costo zero, ecco il meglio della Serie A

di Claudio Barbieri

In tempo di crisi economica, i club della Serie A si allineano ai consumatori che ogni domenica invadono gli Outlet di mezza Italia a caccia del colpo grosso a prezzo stracciato. Con le proporzioni del caso, nel calcio ci sono i cosiddetti ‘parametri zero’, ovvero giocatori in scadenza di contratto disponibili a cambiare squadra senza che il compratore debba sborsare un euro. Spesso il risparmio del prezzo del cartellino si ‘brucia’ nell’ingaggio del giocatore. Certo è che il prossimo 30 giugno si libera in Serie A merce di prima classe. Dall’asse portante del Milan scudettato Pirlo-Seedorf, al bomber del Brescia Caracciolo, sono molte le occasioni da non perdere per chi vuole un capo firmato a un prezzo più che ragionevole.

Andrea Pirlo: il geometra dell’Italia iridata nel 2006 e del Milan campione di tutto dell’ultimo decennio è il pezzo pregiato degli svincolati. Le strade tra il centrocampista bresciano, e la squadra rossonera si sono divise a causa della ricerca da parte del primo di nuovi stimoli e per la mancanza di totale fiducia da parte di Allegri, che nell’ultima stagione ha sopperito alla grande alle tante assenze di Pirlo. La Juve, partita con molto anticipo rispetto alle concorrenti, sembra avere già un accordo per mettere nella propria rosa quel centrocampista di qualità che da anni i dirigenti bianconeri inseguono vanamente.

Clarence Seedorf: il palmares parla per lui, con quattro Champions vinte con tre squadre diverse, due Mondiali per club, cinque campionati nazionali divisi tra Italia, Spagna e Olanda. Dopo aver trascinato il Milan allo scudetto nell’ultima stagione, in cui Allegri lo ha spesso schierato per sbrogliare la matassa, l’olandese vuole un posto fisso che i rossoneri non possono garantirgli. La sua duttilità tattica nel centrocampo ne fa uno dei giocatori più universali del calcio; la pista più accreditata al momento è quella che porta a un ‘buen retiro’ in Brasile dal suo amico Ronaldo, ieri ex compagno, oggi consulente del Corinthians.

Reto Ziegler: il biondo svizzero della Sampdoria è stato promesso sposo in gennaio a Lazio e Milan, anche se pare aver già un accordo con il suo ex direttore generale Beppe Marotta per un trasferimento a Torino, sponda Juventus. Difensore di fascia sinistra con un fisico da corazziere (1,83 m per 79 kg), buono in copertura, ottimo nella fase offensiva, Ziegler ha il vantaggio di avere alle spalle un’importante esperienza internazionale: nel suo curriculum vi sono le maglie di Grasshoppers, Tottenham e Amburgo, oltre a 23 presenze nella Nazionale svizzera con cui ha disputato i Mondiali in Sudafrica. A 25 anni, grazie alla sua versatilità (può giocare esterno sinistro di difesa e di centrocampo), è sicuramente un affare.

Mario Santana: il 29enne argentino, ma con passaporto italiano, è uno dei pochi esterni puri della Serie A. Fantasia sudamericana combinata a una grinta tipica dei latini ne fanno uno dei giocatori più appetibili di questo mercato. La Fiorentina, dopo quattro anni tra alti e bassi (109 presenze con 15 gol) dovuti anche a numerosi infortuni, ha deciso di lasciarlo partire. La Roma si era interessata, così come il Napoli, anche se la squadra a lui più vicina al momento è il Malaga dello sceicco Abdullah Al Thani.

Andrea Caracciolo: l’Airone ha deciso di lasciare l’ovile, ovvero quella Brescia che l’ha lanciato nel grande calcio e da cui spesso è tornato dopo poco produttive esperienze (vedi Perugia e Sampdoria). 29 anni, protagonista di una stagione di tutto rispetto (12 reti) nonostante la retrocessione delle rondinelle, Caracciolo deve scrollarsi di dosso l’etichetta che lo vuole poco prolifico in Serie A, in cui ha segnato 54 gol. La Fiorentina ha fatto un sondaggio in caso di partenza di Gilardino, dalla Russia ha già bussato l’Anzhi Machatsjkala, mentre nelle ultime ore è spuntata l’ipotesi Cesena.

Gli altri: c’è la possibilità di sbizzarrirsi. Dal Milan si liberano due difensori di grande esperienza: Marek Jankulovski, destinato ad un ritorno in patria al Banik Ostrava, club ceco in cui è cresciuto, e Nicola Legrottaglie. L’ex centrale della Juventus, preso in tutta fretta nel mercato invernale per la falcidia di difensori a Milanello, potrebbe accasarsi a qualche neopromossa in cerca di uomini esperti. La Fiorentina perderà Marco Donadel, in viola dal 2005 e in procinto di diventare il nuovo faro di centrocampo del Genoa. In bilico, sempre nella zona mediana del campo, il futuro di Michele Pazienza. Il 28enne, jolly del Napoli di Mazzarri, interessa alle grandi: Milan e Juventus gli stanno facendo la corte, anche se alla fine potrebbe prolungare e rimanere sotto il Vesuvio.

Chi invece lascerà il mare è Davide Biondini: il centrocampista, anima del Cagliari e in Sardegna dal 2006, è tentato dalla Lazio, con cui avrebbe l’opportunità di disputare per la prima volta in carriera una coppa europea. Infine l’affare potrebbe scattare con Hernan Crespo: ‘Valdanito’, nonostante le quasi 36 primavere, ha messo insieme a Parma una stagione da 29 presenze condita da 11 reti. La sua priorità è quella di restare in Emilia: in caso contrario ci sarà la fila per accaparrarsi un uomo da 154 gol in Serie A, 21.o della classifica marcatori di tutti i tempi.

Quale tra questi giocatori vorresti per la tua squadra? Dillo nel forum




Tutti i siti Sky