Caricamento in corso...
26 maggio 2011

A costo zero, ecco le migliori occasioni della Bundesliga

print-icon
bun

Miro Klose, bomber di razza da 228 gol in carriera, è in cerca di una nuova squadra

Il 30 giugno 2011 sarà il giorno in cui molti giocatori termineranno il rapporto con il proprio club e saranno ufficialmente svincolati: in Germania sono "a spasso" bomber come Klose e van Nistelrooy, ma anche giovani interessanti come Boenisch. LE FOTO

FOTO: i colpi di mercato in Bundesliga

di Matteo Veronese

C'è una data che è pronta a rivoluzionare il volto di molte squadre dei più importanti campionati europei: è il 30 giugno 2011, giorno in cui molti giocatori termineranno il rapporto con il proprio club e saranno ufficialmente svincolati, pronti a vestire una nuova casacca.

In Bundesliga fra i nomi più importanti vi sono quelli di due attaccanti che in carriera, fossero stati compagni di club, avrebbero portato in dote qualcosa come 495 reti: Miroslav Klose e Ruud van Nistelrooy. Attenzione anche ai "colpi" Boenisch e Zé Roberto.

Miroslav Klose: non ha bisogno di presentazioni, attaccante completo, letale di testa, che giochi 90' o 5' non fa differenza. E' in scadenza con il Bayern Monaco, oscurato nell'ultima stagione da un Mario Gomez capace di mettere a segno 39 centri in 45 partite. Il bomber polacco naturalizzato tedesco ha comunque messo a segno 4 centri in 17 presenze. In Italia lo seguiva il Milan, ma il rinnovo di Inzaghi gli ha di fatto chiuso in faccia le porte di Milanello. Potrebbe piacere alla Roma, dove Borriello trova sempre meno spazio.

Ruud van Nistelrooy: uno degli attaccanti più prolifici di sempre. Con le maglie di Den Bosch, Heerenveen, PSV, Manchester United, Real Madrid e Amburgo ha segnato 330 gol, cui vanno aggiunti altri 35 centri in 65 presenze con la maglia "oranje". Dopo una stagione da 12 reti in 35 presenza con l'Amburgo, il Milan vorrebbe fare di lui il vice Ibrahimovic, ma anche la Lazio “europea”, nell'ultima sessione di mercato interessata a Santa Cruz, può farci un pensierino.

Zé Roberto: ha 36 anni e un palmarés invidiabile l'esterno brasiliano in scadenza con l'Amburgo. Il suo passato al Bayern Monaco e Real Madrid non dovrebbe lasciare dubbi sulle qualità del giocatore, che può interessare a chi fa del 4-4-2 il suo modello di gioco. A dispetto dell'età sembra intenzionato a giocare ancora a lungo, visto che ha rifiutato un rinnovo di un anno.

Sebastian Boenisch: si libera dal Werder, squadra nella quale milita dal 2007 e dove ha raccolto più di 50 presenze. Ha 24 anni, è nazionale polacco, nel settembre 2010 ha subito un infortunio per cui è stato necessario operarlo alla cartilagine del ginocchio destro. Con il suo metro e novanta, per caratteristiche fisiche potrebbe sostituire Mexes alla Roma e ringiovanire il reparto arretrato del giallorossi.

Gli altri: le "piccole" farebbero bene a tenere d'occhio Hofmann. Arriva dalla squadra riserve dell'Hannover, dove ha collezionato 24 presenze e 1 gol. Classe '88, il suo metro e 90 può essere una bella scommessa. Attenzione anche ad Angelos Charisteas, eroe della più grande impresa della storia del calcio greco, quell'Europeo vinto contro ogni pronostico nel 2004 in Portogallo grazie proprio ad un suo gol, attaccante giramondo in scadenza con lo Schalke 04. Dalla squadra di Gelsenkirchen si libera anche Christian Pander, difensore di 27 anni, nel 2006 è stato premiato come miglior terzino della Bundesliga.

Quali saranno i colpi del calciomercato estivo? Fai la tua previsione nel forum


Guarda anche:

Tutto il meglio della serie A senza contratto

Tutti i siti Sky