Caricamento in corso...
30 maggio 2011

Atletico e Aguero ai ferri corti: "45 milioni, non meno"

print-icon
kun

Sergio Aguero si candida ad essere uno dei nomi caldi di questo mercato

Il presidente del club madrileno, Enrique Cerezo, ha parlato della situazione del Kun: "Ci ha chiesto di lasciare il club, è l'unica certezza. Chi lo vuole ce lo deve pagare quella cifra, non un euro di meno. La Juve? Nessuna offerta"

Panchina Juve, la scelta è Conte - Aguero vuole lasciare l'Atletico
FOTO: Conte, bandiera bianconera

"Per Aguero non abbiamo ricevuto nessuna offerta ufficiale né ufficiosa dalla Juventus. L'unica richiesta ufficiale è quella del giocatore che ci ha chiesto di lasciare il club": Enrique Cerezo, presidente dell'Atletico Madrid, ha risposto così a Sky Sport 24 alle domande sul futuro del Kun Aguero, attaccante fortemente appetito dalla Juventus (e, stando a radiomercato, anche dal Real Madrid) e che rischia di diventare uno dei protagonisti della sessione estiva del calciomercato.

"Chi lo vuole deve darci 45 milioni, non un euro di meno. E li vogliamo in contanti, senza contropartite": Cerezo è stato volutamente chiaro, anche perché la situazione di Aguero sembra intricata. "Se per lui non dovessero arrivare offerte - ha proseguito lapidario - sarebbe un problema suo, non dell'Atletico". Parole chiare che lasciano intendere come i rapporti fra la società e il giocatore non siano idilliaci.

Sulle voci di mercato che riguardano l’attaccante argentino seguito da Real e Juventus, parla anche l'agente Fifa Ernesto Bronzetti: “Se il Real vuole prendere il giocatore deve pagare la clausola. Trattative non ne esistono. Il Real paga la clausola e porta via il giocatore. Non ci sarà trattativa, fino a che c'è il Real di mezzo si fa dura per la Juventus. La Juve è sempre il club con più tifosi in Italia. Anche se non giocherà in Coppa è tra le top d'Europa. Nel giro di pochi anni tornerà la Juve di una volta. Non per niente c'è un presidente che si chiama Agnelli. Non credo che si accontenti di fare mezzi campionati. La Juve deve avere pazienza. Il Real segue anche altri giocatori in quel ruolo. Uno sta giocando in Italia (Sanchez), quindi tutto è possibile. La società che è più vicina è al nord dell'Inghilterra, l'unica che mette i soldi, così come vuole l'Udinese."

Bronzetti parla anche di Amauri: “Amauri torna alla Juve? In questo scorcio di campionato, nella seconda parte ha fatto benissimo, lui e Giovinco hanno salvato il Parma. In questo momento ha 6-7 richieste non indifferenti. Non abbiamo parlato con Marotta, se non rientra nei piani valuteremo tutte le offerte per il giocatore. C'è anche la Lazio? Non abbiamo parlato con nessuno. L'unico che si è manifestato è il Parma che vorrebbe trattenerlo. Se la Juve lo trattiene ne parleremo, se lo mette sul mercato nel giro di due settimana Amauri avrà la sua squadra".


Guarda anche:
Juve-Aguero, l'incontro fra la società e gli agenti del giocatore

Tutti i siti Sky