Caricamento in corso...
01 giugno 2011

Rossi lascia il Palermo "Continuare non avrebbe avuto senso"

print-icon
del

Delio Rossi non è più l'allenatore del Palermo, rescisso il contratto

L'ufficialità è arrivata attraverso un comunicato apparso sul sito della società rosanero, dopo che non è stata raggiunta l'intesa con il presidente Zamparini. L'ex allenatore commenta: "Mancavano i presupposti per proseguire il rapporto". Pronto Pioli

FOTO: Il fotoracconto di Inter-Palermo - I tifosi rosanero a Roma - Il blitz antinucleare di Greenpeace all'Olimpico

"Maurizio Zamparini e Delio Rossi si sono incontrati oggi ed hanno valutato le rispettive posizioni, ribadendo la stima reciproca per la serietà e il lavoro svolto. Entrambi hanno deciso in maniera consensuale di non proseguire il rapporto di lavoro". Lo pubblica il sito ufficiale del Palermo Calcio.

"Mancavano i presupposti per proseguire il rapporto, continuare non avrebbe avuto senso. A cosa sarebbe servito? Mi dispiace solo per i tifosi, per il loro amore nei confronti della squadra e del sottoscritto, verrò a Palermo a salutare tutti e lo farò nei prossimi giorni. Magari organizzerò una conferenza stampa". Lo ha detto Delio Rossi, per la seconda volta nel giro di pochi mesi (era già stato esonerato in inverno per fare spazio al collega Serse Cosmi), ex allenatore dei rosanero.

"Sono rammaricato di non aver regalato la Coppa Italia ai palermitani, ma si vede che doveva andare così - ha aggiunto Rossi -. Non potrò mai cancellare le emozioni che mi hanno regalato i tifosi, una città intera, in questo anno e mezzo trascorso assieme".

Rossi non ha accettato il rinnovo del contrato che il presidente Zamparini gli aveva proposto e dunque ha rinunciato alla panchina del Palermo. Il patron rosanero gli aveva sottoposto un contratto annuale ad una cifra inferiore a quella percepita (poco più di un milione) nella stagione ormai agli sgoccioli. Alla guida del Palermo, il tecnico di Rimini ha sfiorato il preliminare di Champions e la Coppa Italia. 

Delio Rossi aveva preso il posto di Walter Zenga sulla panchina del Palermo il 23 novembre 2009. Esonerato dal presidente Zamparini il 27 febbraio scorso dopo la sconfitta interna per 7-0 in casa con l'Udinese (al suo posto Serse Cosmi), viene richiamato alla guida dei rosanero poco più di un mese dopo, il 3 aprile. Il Palermo chiude con lui la stagione all'ottavo posto in campionato e si qualifica ai preliminari di Europa League, perché finalista della Tim Cup; la squadra ha perso per 3-1 la finale con l'Inter.

In pole position per la panchina rosanero c'è Stefano Pioli al quale il patron Zamparini sarebbe disposto a sottoporre un contratto biennale.

Chi è il migliore allenatore per il Palermo 2011-12? Discutine sul forum

Tutti i siti Sky