Caricamento in corso...
06 giugno 2011

Mercato, tutto il meglio dei campionati europei a costo zero

print-icon
eur

Jonathan Reis, genio e sregolatezza dall'Olanda

Non solo Serie A, Premier, Liga, Bundes e Ligue1, anche nei campionati "minori" si possono pescare grandi colpi. Meglio ancora se a parametro zero: Reis, Costanzo, Biscan e vecchie conoscenze del nostro calcio si svincolano a fine giugno. LA FOTOGALLERY

FOTO: le migliori occasioni in giro per l'Europa

di Matteo Veronese

Serie A
, Premier, Liga, Bundes e Ligue1 ma non solo. I campionati "minori" europei sono spesso fucine di talenti che aspettano l'occasione del grande palcoscenico per mettersi in mostra. Basterebbe prendere ad esempio gli ultimi gioielli del Palermo, arrivati in Sicilia dal campionato sloveno da sconosciuti e ora bramati dai maggiori club italiani e non solo, o la sorprendente crescita del calcio portoghese, capace di portare tre club in semifinale di Europa League, il cui atto finale è stata una passerella lusitana. I dirigenti e gli osservatori di Serie A a caccia di affari monitorano costantemente anche il campionato olandese, patria del calcio totale di Crujff e Neeskens, dove gioca e da dove è pronto a partire uno dei migliori talenti classe '89 d'Europa. A costo zero, cosa che in tempi di prestiti con diritti di riscatto, cartellini smezzati e scambi di giovanissimi come fossero figurine, segna un punto in più a suo favore.

Jonathan Reis: attaccante del PSV, 22 anni oggi, brasiliano trapiantato in Olanda da giovanissimo e forse per questo dal carattere alquanto difficile. Lo seguivano Juventus e Sampdoria, prima che il ragazzo si mettesse nei guai con la società di Eindhoven per aver rifiutato le cure dopo essere stato scoperto ad utilizzare "prodotti proibiti". Licenziato nel 2009, gli è stato proposto un ingaggio di un anno nel luglio 2010, con possibilità di prolungamento per altri due anni. Protagonista di una tripletta nel famoso match vinto 10-0 contro il Feyenoord, Reis si è infortunato ai legamenti a dicembre. Il rinnovo, offerto dalla società al giocatore quasi un mese fa, sembra ancora lontano, ma chi volesse scommettere sull'ennesimo genio dalla testa matta dovrà affrettarsi: gli 8 gol in 11 partite nella stagione appena conclusa ne fanno uno degli '89 in circolazione più appetibili del prossimo mercato.

Franco Costanzo: estremo difensore del Basilea, squadra della Super League elvetica, ha maturato nei 5 anni di permanenza in Svizzera una notevole esperienza anche a livello europeo. Prima di vincere 3 campionati e tre coppe nazionali con il Basilea, ha conquistato per tre anni consecutivi, dal 2002 al 2004, il campionato argentino difendendo la porta del River Plate. Negli ultimi giorni si è parlato di un interessamento del neopromosso Siena, ma Costanzo è anche sul taccuino dei dirigenti del Bologna, nel caso Viviano si accasasse altrove.

Igor Biscan: centrocampista e capitano della Dinamo Zagabria, squadra croata nella quale ha iniziato la carriera da professionista e con la quale ha vinto 6 campionati nazionali, ha vissuto stagioni di gloria anche in Inghilterra, al Liverpool. Con i Reds ha disputato una splendida stagione europea nel 2005, culminata nel trionfo di Istanbul ai danni del Milan. A 33 anni in mezzo al campo può ancora dire la sua.

Oscar Wendt: roccioso terzino svedese in forza alla squadra danese del Copenhagen, a 25 anni conta già cinque campionati da titolare inamovibile e diverse presenze in Europa, dove è risultato essere uno dei migliori giocatori del girone (composto da Copenhagen, Manchester United, Celtic e Benfica) nella stagione 2006-2007, nonostante l'ultimo posto ottenuto dalla sua squadra. Con la maglia della propria Nazionale ha già raccolto 14 presenze, suscitando l'interesse del Liverpool e della Lazio, pronta a cedergli le chiavi della fascia sinistra.

Alan: attaccante trentunenne della rivelazione Braga, finalista di Europa League poche settimane fa, ha un passato nel Porto post-Mourinho. Nella squadra dei Minho ha realizzato 16 gol in quasi 90 presenze. A costo zero può essere un buon affare, anche perché il brasiliano sta vivendo il miglior periodo della sua carriera.

Gli altri: dal Portogallo potrebbe arrivare in Italia una vecchia conoscenza del nostro campionato, Nuno Gomes. L'attaccante in scadenza con il Benfica è un ex della Fiorentina, dove arrivò per 17 milioni di euro. Chi ne cura gli interessi è vicino alla Fiorentina e al Catania, dove potrebbe fare coppia con Maxi Lopez dopo l'addio di Mascara a gennaio. Il trentaquattrenne di Amarante non è però l'unica vecchia conoscenza della Serie A in procinto di liberarsi dal proprio club in giro per l'Europa. Saluta il Feyenoord J.D.Tomasson, ex rossonero, ancora capace di far male alle difese, essendo recordman di gol in Eredivisie, mentre dalla Romania lascia lo Steaua Nicolae Dica, un passato a Catania. Il procuratore, Becali, ha diversi assistiti in Serie A (Chivu, Radu, Goian e Lobont) e un ritorno nel nostro campionato non sarebbe una sorpresa. A parametro zero c'è anche Johan Vonlanthen, del Salisburgo, una parentesi a Brescia nel 2005: poliglotta colombiano dal passaporto svizzero è un giocatore d'attacco versatile, può giocare prima punta o allargarsi in fascia.

Tutti i siti Sky