Caricamento in corso...
12 giugno 2011

Inter, Sneijder in partenza. Il sogno è Sanchez

print-icon
sne

L'olandese piace a Chelsea e Manchester United, per lui probabile un futuro in Premier League. Chi potrebbe arrivare a Milano è il Nino Maravilla, corteggiato da Barcellona e Real Madrid: è lui il nome che più scalda gli animi dei tifosi

FOTO: Gli svincolati della Premier League inglese - Gli svincolati della Liga spagnola - Gli svincolati della Bundesliga tedesca - Gli svincolati della Ligue 1 francese

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

Non un lifting totale ma solo ritocchi con un innesto importante: si delinea il mercato dell'Inter, oculato ma ambizioso. In pole Alexis Sanchez, il pezzo pregiato, uomo da trenta milioni di euro in grado di dare alla squadra un valore aggiunto e di portare una nuova freschezza. El Nino Maravilla sembra sfuggire alle sirene del Barcellona per cedere a quelle di Milano: l'Inter - già a gennaio - aveva avviato un dialogo proficuo con l'Udinese del patron Gianpaolo Pozzo e lo stesso Moratti a fine maggio dava l'arrivo di Sanchez al 60%. Fair play finanziario come è giusto che sia ma tanta voglia di vincere dopo un'annata fatta di alti e bassi. La chiave di volta è prima incassare, poi comprare partendo da poche ma chiare certezze. In difesa probabile la partenza di Maicon, che potrebbe raggiungere Mourinho al Real Madrid. Il club nerazzurro aspetta segnali concreti. Il centrocampo è da rinforzare: si cerca un giocatore "alla Stankovic", più giovane ma con le stesse caratteristiche, in grado cioè di giocare sia interno di centrocampo che mediano o trequartista. Poi, l'Inter sfoglierà il capitolo dei giovani che - dalla Primavera - sono ormai maturi a trasmigrare nella squadra maggiore. Intanto, si devono risolvere i rebus delle comproprietà (Viviano con il Bologna e Kharja con il Genoa).

DIFESA: Il reparto non richiede modifiche sostanziali. Julio Cesar non è in discussione. Nagatomo, rivelazione della stagione 2010-2011, si mostra eclettico e duttile svariando sulle fasce, destra e sinistra indifferentemente. Il ritorno di Walter Samuel - the Wall - offre ulteriori garanzie. Lucio è in attesa di rinnovo. Il suo contratto scade il prossimo anno ma il giocatore chiede un biennale con adeguamento. L'Inter gli offre un anno soltanto ma l'accordo è a portata di mano. Ranocchia e Cordoba completano il quadro. Maicon dovrebbe partire per ricongiungersi con Mourinho. Ancora da definire la posizione del veterano Marco Materazzi che potrebbe andare un anno all'estero prima di appendere le scarpette al chiodo.

CENTROCAMPO: La mediana necessita di un rinforzo ma anche in questo caso bisogna attendere le partenze, dolorose ma obbligate. Wesley Sneijder vorrebbe restare ma la tentazione di lasciarlo partire è forte: il Chelsea e Manchester United sono interessate al trequartista olandese. In bilico la permanenza di Thiago Motta. L'Inter - per il suo centrocampo - cerca un giovane con le qualità di Stankovic. Circolano i nomi di Riccardo Montolivo che corrisponde all'identikit, di Samir Nasri dall'Arsenal (se Sneijder partisse ne sarebbe perfetto sostituto) e quello di Cesc Fabregas inseguito dal Barcellona.

ATTACCO: L'arrivo di Sanchez sarebbe il grande colpo dell'Inter, il fuoco d'artificio atteso dal popolo nerazzurro. L'attaccante cileno arricchirebbe il comparto offensivo già stellare con Samuel Eto'o, Gianpaolo Pazzini e Diego Milito. Valigie quasi pronte per Goran Pandev che potrebbe rientrare nella trattativa insieme ad altre contropartite tecniche, cioè ad altri giocatori. Le quotazioni di Sanchez all'Inter sono in aumento perché il Barcellona sta puntando tutto su Fabregas e anche per i campioni d'Europa c'è un limite almeno finanziario. In alternativa a Sanchez c'è Pepito Rossi che, insieme a Fabregas e a Sanchez, fa parte dei magnifici tre, i veri mattatori del mercato.

Inter, qual è il nome giusto per il mercato? Dì la tua sul forum

Tutti i siti Sky