Caricamento in corso...
14 giugno 2011

Neymar al Real Madrid, è già di Mou il "crack" dell'estate

print-icon
ney

Il giovane attaccante brasiliano era uno dei pezzi pregiati del calciomercato (Getty)

L'attaccante brasiliano del Santos avrebbe firmato il contratto che lo legherà alle merengues per 5 anni, si parla di 40 milioni per l'accordo. Lui, per ora, smentisce. Kakà non si muoverà, mentre Ronaldo ha dichiarato di voler rimanere "altri 10 anni"

FOTO: Gli svincolati della Premier League inglese - Gli svincolati della Liga spagnola - Gli svincolati della Bundesliga tedesca - Gli svincolati della Ligue 1 francese

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

Manca soltanto l'ufficialità, ma Neymar da Silva Santos Júnior, meglio noto come Neymar, è praticamente un giocatore del Real Madrid. Il 19enne attaccante brasiliano, infatti, avrebbe firmato il contratto di 5 anni con le merengues (2 milioni a stagione) nella notte. Si parla di 40 milioni di euro per l'accordo.

Neymar smentisce. Per ora - In Spagna lo danno per sicuro acquisto del Real, ma Neymar nega di avere già chiuso col club merengue. "Non c'è nulla - ha detto da Montevideo l'attaccante, secondo quanto riporta Marca - Al momento nulla mi porta lontano dal Santos". Anche il presidente del Santos, Luis Alvaro Ribeiro de Oliveira, ha negato che il suo gioiello sia in vendita: "L'offerta del Real non esiste, e se mai arriverà la rimanderemo indietro", ha detto. Eppure sembra solo una smentita di rito.

CR7: Mourinho? Il numero 1 - Cristiano Ronaldo promuove a pieni voti Mourinho, "il  numero 1". "Sa cosa bisogna fare per vincere e di sicuro andrà ancora meglio nella seconda stagione a Madrid, proprio come è successo a me. Mourinho sa più di tutti che dobbiamo migliorare da  tutti i punti di vista: solo chi lavora con lui sa veramente come è fatto". "Mourinho è il migliore - prosegue -. Lo ha dimostrato in  tutti i campionati in cui ha allenato". Ronaldo ha chiuso la stagione con lo straordinario bottino di 54 gol. "Avrei preferito segnare la metà pur di vincere la Liga o la  Champions. Al di là di questo, a livello individuale è stata la mia miglior annata. Voti a me e alla squadra? Direi un 8 o un 9".

Onore al Barça - Dovrebbero essere più alti, quindi, i voti per il Barcellona che ha trionfato in Spagna e in Europa. "Ha vinto con merito. Ha  giocato meglio e non ha vinto per caso. Ma nessuna squadra è imbattibile. Vogliamo batterli, le imprese difficili del resto hanno un sapore diverso". Guai a proporre un confronto con Leo Messi: "E' un ottimo giocatore, mi piace moltissimo ma non sono in competizione  con lui. Sono in gara con me stesso e con le altre squadre".

Kakà resta in Spagna, Milan e Inter dovranno rassegnarsi - Nella capitale iberica dovrebbe rimanere anche Ricardo Kakà, come annunciato dal padre Bosco Leite: "Non si muove da Madrid".

Tutti i siti Sky