Caricamento in corso...
15 giugno 2011

Galliani: "Thiago non si tocca. Mister X? A fine agosto"

print-icon
thi

L'ad rossonero si dice contento del corteggiamento del Barcellona nei confronti del "più forte difensore del mondo" e spiega: "Sarebbe peggio se nessuno ambisse ai giocatori del Milan, ma certamente Thiago non si muove da qui". Kakà? "Non può tornare"

FOTO: La Top 11 degli sceicchi, una squadra da 180 milioni

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO


"Thiago Silva non si muove dal Milan". Non ha timori Adriano Galliani di perdere quello che lui stesso ritiene "il più forte difensore del mondo", il brasiliano corteggiato dal Barcellona. "E' meglio avere giocatori bravi e corteggiati che giocatori non corteggiati e non bravi - è la logica del vice presidente del Milan - Ho capito che è stata solo una frase carina del presidente del Barcellona e niente di più, ma insomma è normalissimo, sarebbe peggio se nessuno ambisse ai giocatori del Milan".

"Certamente Thiago non si muove da qui. Io che avevo previsto tutto e che di solito cerco di non dormire - ridacchia Galliani - già qualche mese fa, senza dirlo a nessuno gli ho fatto firmare un contratto di cinque anni". E non si scandalizza, Galliani, dei tentativi di agganciare Thiago Silva da parte dei blaugrana. "Tutti parliamo con tutti - ha aggiunto - quindi il Barcellona non ha fatto nulla di particolare. Comunque tutti i dirigenti d'Europa parlano con giocatori e procuratori, non facciamo le vestali del tempio".

D'altra parte, va detto che a Barcellona hanno suscitato "sorpresa" le dichiarazioni del brasiliano del Milan, che ha dato l'impressione di una trattativa in corso per il suo trasferimento con il club blaugrana. Almeno così scrive oggi la stampa sportiva catalana. Secondo Mundo Deportivo il giocatore era nell'agenda della segreteria tecnica blaugrana tempo fa, quando si valutava la possibile acquisizione di un difensore centrale. "Ma da quando questa ipotesi è stata scartata" scrive il giornale vicino al Barcellona il giocatore "non interessa più a breve". Pep Guardiola ritiene infatti, secondo Mundo Deportivo, di avere il posto di centrale più che coperto con Puyol, Piqué, Abidal, Mascherano e Sergio Busquets, e se necessario dai giovani Fontas e Bartra. Anche secondo l'altro sportivo catalano, Sport, "il Barca non prevede la sua acquisizione" in quanto "Guardiola ha la retroguardia ben coperta per la prossima stagione".

Passando ad altri contatti, Galliani non nega quelli con il papà di Kakà. "Ho parlato con Bosco Leite che è il papà di Kakà ma anche il procuratore del fratello Digao, perché abbiamo rescisso il contratto e abbiamo definito il tutto". Per quanto riguarda invece lo stesso Kakà, Galliani ripete che il brasiliano del Real Madrid di Mourinho non interessa il Milan. "Non ci sono più le condizioni per fare certe operazioni - spiega - gli spagnoli fatturano il doppio e si tengono il 100 per cento dei loro diritti tv, noi siamo qui a battagliare da mesi sulle mutualità, sulla differenza tra tifoso e sostenitore". "Il prestito? Kakà ha un ingaggio che io non conosco di preciso ma che più o meno tutti i giornali sanno qual è", ha risposto Galliani che ha confermato che il mercato del Milan è, più o meno, sempre fermo al famoso mister X.

"Mister X, se arriverà, arriverà alla fine di agosto - conferma l'ad rossonero - perché le occasioni migliori di mercato arrivano gli ultimi giorni". Galliani piuttosto conferma che Borriello sara' riscattato dalla Roma, nonostante i dubbi che sembrerebbero attanagliare i nuovi dirigenti giallorossi. "Borriello viene certissimamente riscattato dalla Roma, poi la Roma deciderà ma il riscatto (e i 10 milioni di euro abbondanti del prezzo) non è in discussione".

Guarda anche:
Moratti non scambia Maicon con Kakà. Non adesso...
Petroldollari e colpi ad effetto: il calcio degli sceicchi
Il Psg vuole Leonardo come dirigente

Cristiano Ronaldo, richiesta record per andare al City di Mansour

Tutti i siti Sky