Caricamento in corso...
20 giugno 2011

Villas Boas, il sogno di Moratti diventa realtà al Chelsea

print-icon
vil

La stampa portoghese non ha dubbi: Villas Boas guiderà il Chelsea ereditando la panchina di Ancelotti

Stando al profilo Facebook del giocatore del Porto Alvaro Pereira, il lusitano guiderà il club londinese seguendo il percorso di Mourinho. La stampa portoghese conferma: Roman Abramovich pagherà i 15 milioni di clausola rescissoria per liberare il tecnico

Morattini 2011: guida al Totoallenatori Inter

FOTO: Gli striscioni dei tifosi rossoneri contro Leonardo - La storia e la carriera di Leo

NEWS - Interisti, i dubbi corrono sul web: chi mai ci allenerà?

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

"André Villas Boas se n'è andato al Chelsea. Abbiamo perso il nostro tecnico ma resteremo fortissimi. Siamo il Porto!!!". Alvaro Pereira, difensore del Porto e della Nazionale uruguayana, dalla sua pagina su Facebook annuncia l'addio del tecnico lusitano. Il 33enne sembra destinato a passare sulla panchina del Chelsea. Il club londinese, di proprietà del magnate russo Roman Abramovich, deve versare 15 milioni di euro al Porto per liberare l'allenatore. "Abramovich ha portato via il nostro tecnico dal Dragao - scrive Pereira riferendosi allo stadio del Porto. Bisogna ringraziare il mister per tutto il lavoro e per i trofei vinti quest'anno. Abbiamo perso il nostro tecnico ma resteremo fortissimi. Siamo il Porto!!!".

Anche secondo il quotidiano portoghese Record, il club londinese ha accettato di versare 15 milioni di euro al Porto per liberare il 33enne tecnico lusitano. Villas Boas, scrive Record, ha accettato un "supercontratto" proposto da Roman Abramovich, proprietario del Chelsea, volerà subito a Londra per intraprendere la nuova avventura e raccogliere l'eredità di Carlo Ancelotti allo Stamford Bridge.

Con il Porto, l'ex braccio destro di José Mourinho ha appena chiuso una stagione strepitosa con i successi in campionato, Europa League e Coppa di Portogallo. Negli ultimi giorni il nome di Villas Boas era stato accostato all'Inter. La società nerazzurra deve ancora trovare il successore di Leonardo, destinato a ricoprire un ruolo dirigenziale nel Paris Saint Germain.

Tutti i siti Sky