Caricamento in corso...
25 giugno 2011

Comproprietà: Viviano all'Inter, Cacia torna al Lecce

print-icon
viv

L'intenzione del Bologna era quella di pagare 4,7 milioni di euro per riscattare Viviano. Un errore di compilazione ha fatto sì che con 600 mila euro in meno il portiere finisse all'Inter

Il Bologna, con un errore di trascrizione alle buste, consegna il portiere ai nerazzurri per 4,1 milioni. E dal Santos arriva Jonathan. La Roma riscatta Borriello; Denis e Barreto all'Udinese, Mannini al Napoli, Palladino al Parma. GUARDA IL VIDEO

FOTO: Chi parte, chi arriva, chi va: le trattative del mercato estivo

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

L'arrivo di Gasperini all'Inter non cambia il destino di Criscito. L'ormai ex genoano, sfumato il Napoli, sta per lasciare il campionato italiano: pronto un quadriennale con lo Zenit di Spalletti. Ancora ferma la situazione di Sanchez, intanto l'Udinese riscatta Barreto dal Bari e Denis dal Napoli. La Sampdoria riceve in prestito dal Parma Castellini, con opzione di riscatto dell'intero cartellino; da Genova torna al Parma invece Biabiany, in prestito al Parma con opzione di riscatto.

E' finita invece alle buste tra Bologna e Inter per Viviano, che piace molto alla Roma. Un errore da parte del Bologna, che intendeva riscattare il giocatore pagando 4,7 milioni di euro, ha fatto sì che la spuntassero i nerazzurri con una cifra inferiore: 4,1 milioni. Decisivo l'aver compilato male il campo in cui va indicato l'intero valore del giocatore e la metà che si è disposti a pagare.
L'Inter si assicura anche uno dei campioni del Santos, fresco vincitore in Copa Libertadores: si tratta di Jonathan, terzino destro 25enne, destinato a sostituire Maicon in caso di cessione (Real su tutti) o semplicemente a farne da vice.

Gaetano d'Agostino torna ad Udine e Fernando Forestieri va al Genoa; Palladino è tutto del Parma, ed Albin Ekdal torna alla Juve, che si assicura anche Almiron. Il Bari ha ufficializzato la risoluzione della comproprietà dell'argentino, che i bianconeri girano al Siena. Juve che torna alla carica per Diarra, anche se il sogno, che dopo l'aumento di capitale adesso può diventare realtà, resta Aguero. A breve nuovo contatto con l'entourage dell'argentino, poi il confronto con l'Atletico Madrid. Spuntano altri due nomi per il centrocampo: Vidal e Meireles. Per la corsia sinistra spunta il nome del sudcoreano Park Ji Sung, ma Marotta smentisce.

Il Napoli invece dopo Donadel mette le mani su Dzemaili. Al Parma andranno come parziale contropartita Santacroce (in comproprietà) e Blasi (in prestito). E De Laurentiis non si ferma qui: presto un nuovo incontro per Inler. Nella Roma dato ormai per acquisito Bojan Krkic (per l'ufficialità sarà necessario attendere la fine dell'Europeo Under 21) e riscattato Borriello (che però piace molto anche al Psg di Leonardo), adesso è tempo di vendere per fare cassa. In cima alla lista sempre Menez, destinato al Psg (secondo la stampa francese l'affare si potrebbe chiudere a sette milioni) e Vucinic. Per il montenegrino l'ipotesi più probabile resta la Juve, ma il giocatore piace anche a Blackburn (si parla di un'offerta di 12,5 mln di euro) e Tottenham. Niente da fare invece per Clichy, l'esterno sinistro dell'Arsenal dovrebbe firmare per il Psg. Sembra allontanarsi anche Alvarez, vicinissimo all'Arsenal.

La Lazio attende sempre per Marchetti, intanto preme per Cissé (oggi Lotito si è incontrato di nuovo col suo procuratore). Il Cagliari riscatta dall'Albinoleffe l'attaccante Cocco. La società bergamasca risolve a proprio favore l'accordo di partecipazione di Karamoko Cissé, Cia e Bergamelli con l'Atalanta, che per contro risolve a proprio favore l'accordo di partecipazione di Madonna con l'Albinoleffe. Il Chievo riscatta dal Genoa la metà di Fatic e Andreolli. Rinnovata la comproprietà del portiere Maragna. Il Cesena, dopo il colpo di Mutu, riscatta dal Torino il francese Malonga. Acquistato in comproprietà dal Parma Marco Rossi, la scorsa stagione a Bari. Rinnovata la comproprietà fra Milan e Palermo di Darmian. I rosanero riscattano dalla Juve Lanzafame. Il Lecce rinnova con il Genoa l'accordo di compartecipazione del cartellino del difensore Esposito. Contestualmente Lecce e Genoa hanno definito il trasferimento del difensore originario di Galatina, a titolo temporaneo, alla società giallorossa. David Di Michele vestirà invece per un'altra stagione la maglia giallorossa. E' finita alle buste per Munari che diventa tutto del Palermo e Cacia che invece torna nel salento.

Mirco Antenucci resta a Torino. Dopo una lunga trattativa, il Catania e la società granata hanno raggiunto un accordo per il rinnovo della compartecipazione riguardante il cartellino dell'attaccante. Il club etneo ha definito in giornata altre undici comproprietà: rinnovo con la Nocerina per Maikol Negro; risoluzione a titolo definitivo a proprio favore per Cristian Suarino (proveniente dal Milazzo e girato subito in prestito alla Nocerina); risoluzione a titolo definitivo a favore del Milazzo per Rocco Benci, Rosario Bucolo, Marco Di Fatta, Christian Iannelli, Fabrizio Lasagna e Giovanni Ricciardo; risoluzione a titolo definitivo a favore della Spal per Milan Bortel; risoluzione a titolo definitivo a favore dell'Ascoli per Vito Falconieri. Per Simone Pesce si andrà invece alle buste con l'Ascoli: probabile che l'esterno sinistro possa tornare nelle Marche. Il Catania ha inoltre acquistato dalla Nocerina con la formula della compartecipazione il portiere Pietro Terracciano, classe 1990.

Tutti i siti Sky