Caricamento in corso...
26 giugno 2011

Dal Colosseo al Vesuvio, il mercato di Roma e Napoli

print-icon
boj

Bojan Krkic (Barcellona) e Gokhan Inler (Udinese) sembrano destinati a firmare rispettivamente per Roma e Napoli

Ore decisive per Bojan e Inler, vicinissimi ad aggregarsi alle rose di Luis Enrique e Mazzarri. Giallorossi ed azzurri vogliono iniziare la settimana con il colpo tanto atteso dai tifosi, ma oltre ai grandi nomi si sondano giovani promesse

FOTO: Chi parte, chi arriva, chi va: le trattative del mercato estivo - Mutu, Baggio, Signori e gli altri: chi è ripartito dalla provincia

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

Il Milan ufficializza El Shaarawy, la Juve stringe per Aguero e l'Inter si rimbocca le maniche per la campagna acquisti che, preso Gasperini, può finalmente iniziare. La Vecchia Signora e le milanesi sono, come ogni estate, tra i club più attivi sul mercato: ma tra chi promette di regalare gioie ai propri tifosi ci sono anche Roma e Napoli. I giallorossi ripartono da Luis Enrique e dal ds Sabatini; il club di De Laurentiis ragiona in ottica Champions, l'obiettivo raggiunto in quella che è stata una stagione fantastica. Vediamo quali sono gli obiettivi e le prossime mosse della Lupa e del "Ciuchino".

Roma -
Bojan Krkic in primis. Viviano o Stekelenburg per il ruolo di portiere titolare. E poi tanti nomi nuovi perché alcune piste battute per settimane non hanno portato i frutti sperati. La settimana che ha inizio, in casa Roma, sarà importante soprattutto per capire quali saranno le strategie di Walter Sabatini sul mercato. Il ds giallorosso, nonostante le parole di circostanza di Krkic dopo il successo con la Spagna nell'Europeo Under21 ("non posso ancora dire che l'ingaggio è concluso né che sono un giocatore della Roma"), attende nei prossimi giorni solo la firma del giovane attaccante del Barcellona per ufficializzarne l'acquisto. Più complicata la situazione legata al portiere: al momento in rosa ce ne sono quattro - Doni, Julio Sergio, Lobont e Curci - tutti potenzialmente sul mercato visto che Sabatini è alla ricerca del titolare richiesto da Luis Enrique già all'inizio del ritiro. L'idea di base, se il Bologna avesse riscatto Viviano dall'Inter, era quella di andare a prendere il vice di Buffon in azzurro in virtù di un accordo raggiunto con gli emiliani sulla base di 6 milioni di euro più il cartellino di Curci e la comproprietà di un altro elemento. Il pasticcio dei dirigenti rossoblù alle buste, però, ha scombussolato i piani e adesso la Roma dovrà parlare di Viviano con Moratti. L'alternativa forte e' rappresentata sempre da Stekelenburg dell'Ajax che, come ammesso dallo stesso Sabatini, "piace a tutti". E a piacere era anche Clichy dell'Arsenal, terzino sinistro che Wenger non vuole lasciar partire ("vogliamo farlo restare a Londra, non vorrei privarmi di lui"), e che comunque è finito nel mirino di concorrenti come Psg e Liverpool. Ecco quindi che per la fascia mancina si potrebbe puntare su un altro giovane iberico: Jose Angel Valdes, terzino classe 89' dello Sporting Gijon suggerito proprio da Luis Enrique. Per il lato destro, invece, il nome nuovo è quello di un altro Under21, stavolta francese, ovvero Loic Nego del Nantes.
I nodi più complessi da sciogliere, però, riguardano il centrocampo. Se il sogno è rappresentato da Javier Pastore, la realtà sembrava portare ad Alvarez del Velez. "Ma i giocatori devono essere acquistati al prezzo giusto - le parole di Sabatini -, e prendere Ricky per 15 milioni (cifra che avrebbe offerto l'Arsenal, ndr) lo considero un errore". La brusca frenata su Alvarez potrebbe quindi spingere il ds a puntare su Lamela (River) e Shaqiri (Basilea). Il tutto, sperando di sapere presto se il budget con cui fare mercato sarà arricchito o meno dalla possibile cessione di Vucinic. "Prima di perderlo dovremo combattere - ha spiegato Sabatini che non ha intenzione di lasciar partire il montenegrino per meno di 20 milioni di euro -. Se Mirko ritroverà la serenità necessaria resterà, altrimenti sarà sul mercato".

Napoli - Dopo gli acquisti di Donadel e Dzemaili, e quello del difensore argentino Fernandez chiuso nel mercato di gennaio, il Napoli è più che mai attivo sul mercato per completare entro il 15 luglio, giorno della partenza per il ritiro di Dimaro, l'organico da consegnare al suo tecnico Walter Mazzarri. Imminente l'annuncio per quel che riguarda il portiere Antonio Rosati, destinato a fare il vice di De Sanctis. Per lui il club azzurro sembra abbia sborsato ai salentini una cifra che si aggira intorno ai 2,5 milioni di euro. Insomma, l'arrivo dell'estremo difensore sembra essere poco più che una formalità. Sfumato l'acquisto del genoano Mimmo Criscito, a questo punto l'obiettivo della società partenopea è Gokhan Inler. In questa settimana è infatti in programma un incontro tra il direttore sportivo Riccardo Bigon ed il procuratore del calciatore svizzero, Dino Lamberti. Da tempo il club di De Laurentiis e l'Udinese hanno raggiunto un accordo sulla base di 15 milioni di euro per il cartellino del centrocampista. Ora resta da trovare l'intesa con il Napoli. Al centro della trattativa, che poteva concludersi già qualche giorno fa, la solita storia dei diritti d'immagine e forse anche la voglia da parte del giocatore di provare a vedere se si può andare oltre l'ingaggio di 1,8 milioni a stagione offerti da De Laurentiis. Per lui sarebbe già pronto un contratto di cinque anni. Ma il Napoli ha la necessità di trovare anche un attaccante, se non due, viste le partenze di Dumitru e Lucarelli, ed il futuro incerto di Beppe Mascara. Tra i nomi che circolano insistentemente ci sono quelli di Rolando Bianchi e dell'argentino del Catania Maxi Lopez.

Tutti i siti Sky