Caricamento in corso...
04 luglio 2011

Corvino, senti Gilardino: "Resto, ma parliamo del contratto"

print-icon
gil

Alberto Gilardino, attaccante della Fiorentina (Getty)

"Vorrei stare a Firenze ma dobbiamo vedere alcune cose, il contratto è la prima": con queste parole Alberto Gilardino ha lanciato un messaggio alla dirigenza viola e a Della Valle. E rilancia: "Mi piacerebbe giocare qui con Cassano". GUARDA IL VIDEO

FOTO: Chi parte, chi arriva, chi va: le trattative del mercato estivo - Mutu, Baggio, Signori e gli altri: chi è ripartito dalla provincia

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

"Vorrei stare a Firenze ma dobbiamo vedere alcune cose: e il contratto è la prima". Poi, "Spero possano arrivare giocatori importanti visto che ne sono andati via 4-5 che davano un contributo importante sia in campo che nello spogliatoio come Mutu, Donadel, Santana e D'Agostino: spero ne possano arrivare altri con lo stesso carisma". E' questo il messaggio che lancia ai Della Valle, mediante SkySport24, l'attaccante della Fiorentina Alberto Gilardino il cui sogno è, "arrivare a 200 gol e riuscire a giocare fino a raggiungere quella quota come ha fatto Francesco Totti". Per il futuro non esclude "un'esperienza all'estero" e per il presente, le voci che lo danno in partenza, chiarisce: "Non ho sentito nessuno della società. Ci sarà occasione per parlare e lo faremo sia io che il mio procuratore. Siamo tutti in vendita per abbassare il tetto ingaggi? E' una domanda particolare, ho letto in questi giorni che altri potrebbero partire: hanno dato una valutazione del mio cartellino molto alta, 18 milioni. Prenderemo una decisione con Della Valle e Corvino, ma visto che valgo una cifra importante mi piacerebbe parlare con loro del mio contratto che tra due anni andrà in scadenza".

Molto ricercato è Montolivo: resterà a Firenze? "E' un giocatore importante per la Fiorentina, spero che possa rimanere - conclude - e fare insieme una grande stagione. Se non sarà così vorrà dire che ci sarà stata la volontà sua e della società di non proseguire insieme, non è una situazione semplice, ma faranno insieme la cosa migliore". Poi una speranza: "Mi piacerebbe giocare qui, in viola, con Antonio Cassano". Corvino ascolterà?

Tutti i siti Sky