Caricamento in corso...
05 luglio 2011

Inter-Alvarez, è fatta. E la Juve è in ansia per Aguero

print-icon
alv

Ricardo Alvarez è un giocatore dell'Inter (Getty)

La firma è arrivata nella notte: contratto di cinque anni per l'argentino del Velez. Sergio Aguero avrebbe chiesto ai suoi agenti di valutare con calma l'offerta dei bianconeri per consentire al Real Madrid di farsi avanti con l'Atletico

FOTO: Chi parte, chi arriva, chi va: le trattative del mercato estivo - Mutu, Baggio, Signori e gli altri: chi è ripartito dalla provincia

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

Dall'Argentina arrivano novità importanti con il trasferimento all'Inter di Alvarez del Velez e le ipotesi Lamela del River. Per il giocatore del Velez, infatti, è arrivata la firma nella notte. Per Banega la trattativa è ancora a metà strada.

Brutte notizie per la Juve dalla Spagna. Secondo quanto scrive il quotidiano 'Mundo Deportivo', Sergio Aguero avrebbe chiesto ai suoi agenti di valutare con calma l'offerta dei bianconeri per consentire al Real Madrid di farsi avanti con l'Atletico. Questa strategia sarebbe stata decisa dal presidente Florentino Perez, che vuole ad ogni costo 'el Kun' ma deve prima sfoltire la rosa, cedendo Kakà ed uno fra Higuain e Benzema. Il d.g. juventino Marotta deve quindi fare in fretta e telefonare ad Angel Gil Marin per aprire ufficialmente una trattativa. Il problema rimane sempre la clausola di rescissione, che l'Atletico ha fissato a 45 milioni. La Juve, tramite l'intermediario Ernesto Bronzetti, ha recapitato una proposta vicina ai 35 milioni più uno da scegliere tra Storiari, Motta, Sissoko ed Amauri.

La Vecchia Signora continua a lavorare anche sul fronte Vucinic, per il quale la Roma chiede 20 milioni di euro. Proprio per questo a Trigoria, almeno per ora, non vogliono prendere in considerazione l'offerta del Tottenham, che è arrivato a 15. Oltretutto c'è un po' di risentimento da parte romanista nei confronti degli Spurs londinesi, per quella che viene considerata un'azione di disturbo ovvero l'offerta fatta oggi per Bojan, di 17 milioni di euro. Si tratterebbe di un vero e proprio 'scippo', ma il 'talentino' del Barcellona avrebbe già fatto sapere che preferisce l'ipotesi Roma. Domani il d.s. Sabatini vorrebbe annunciare la conclusione delle trattive per l'altro spagnolo José Angel e per il francese Loic Nego. In uscita c'è Doni, deciso ad accettare il Liverpool con cui firmerà un biennale da 1 milione a stagione. La Roma gli pagherà una buonuscita che andrà a compensare i minori guadagni rispetto al contratto sottoscritto a suo tempo con la società giallorossa. Sfumato, per Sabatini, l'obiettivo Clichy, che ha firmato per il Manchester City. Sempre in Inghilterra, il 'Daily Express' scrive che c'è anche la Roma fra le pretendenti a Nasri.

Da Napoli arrivano conferme, anche da parte del procuratore Alejandro Mazzoni, sulla permanenza in azzurro di Lavezzi, mentre Sosa, tornato in città, ha fatto presente di non
volersene andare. Intanto Yebda è tornato al Benfica. Ora De Laurentiis deve stringere i tempi per Inler, al quale l'Udinese, ancora in stand-by con il Barcellona per Sanchez, ha dato tempo una settimana per decidere. Ma l'Udinese si muove anche in entrata: dopo aver preso dal Troyes il 21enne Abdou Sissoko, fratello dello juventino Momo, vuole anche il difensore Paul Baysse, che però il Brest non vuole far partire nonostante i Pozzo siano pronti a pagare la clausola liberatoria di 3 milioni di euro. Sempre l'Udinese è interessata anche al difensore centrale francese Eliaquim Mangala, che gioca nello Standard Liegi.

L'agente Federico Pastorello ha fatto presente che Giuseppe Rossi non è ancora sicuro di rimanere al Villarreal e che un altro suo assistito, l'interista Mariga, "é pronto a dire sì al Napoli". Il 'jolly' Danilo è conteso da Milan e Juve nonostante la 'chiusura' del Santos, che non vuole cederlo almeno fino a gennaio. Sarà decisivo il c.f. sull'apertura al secondo extracomunitario.

Molto chiaro sulle strategie societarie del Genoa è il d.g. Stefano Capozucca. "Palacio è il nostro fiore all'occhiello - dice intervistato da Radio Sportiva - e per farlo partire serve una contropartita all'altezza: può essere solo Pandev. Viviano? Non ci interessa, abbiamo già Eduardo e vogliamo dargli fiducia, quindi non andrà al Wba anche se Frey è un ottimo portiere. El Arabi è un ottimo giocatore, ma per ora dobbiamo pensare prima ai giocatori che sono in rosa, vedremo quindi dove collocare Acquafresca".

Guarda anche:
Juve, fai presto: la Copa America può allontanare Aguero

Discutine nel Forum di Calciomercato

Tutti i siti Sky