Caricamento in corso...
06 luglio 2011

Roma, Sabatini: "Abbiamo rinunciato a Lamela un mese fa"

print-icon
lam

Erik Lamela-Roma, l'affare sembra sfumato

Il presidente del River Plate sarebbe in procinto di giungere in Italia per concludere la cessione del trequartista a un club italiano. Esclusa l'Inter di Gasperini (che ha ingaggiato Alvarez), i giallorossi sembravano in pole. Ma il ds smentisce tutto

FOTO: Chi parte, chi arriva, chi va: le trattative del mercato estivo - Mutu, Baggio, Signori e gli altri: chi è ripartito dalla provincia

NEWS - Tutto sullo scandalo scommesse

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO


Il presidente del River Plate Daniel Passarella è atteso in Italia per chiudere il trasferimento dell'attaccante Erik Lamela a una società italiana. Il club maggiormente accreditato era la nuova Roma allenata da Luis Enrique. Il costo è di circa 12 milioni di euro più un eventuale 20% in caso di ulteriore cessione. Il River è costretto alla cessione soprattutto in virtù della retrocessione in serie B, oltre che per la situazione economica.

Ma il ds giallorosso Walter Sabatini smentisce qualunque trattativa in corso tra la squadra giallorossa e quella argentina: "Il presidente del River Plate in Italia per chiudere il trasferimento del giovane Lamela? Non con la Roma. Abbiamo rinunciato al giocatore un mese fa".

Difficilmente il giocatore potrà accasarsi al'Inter: nonostanti i buoni rapporti tra Passarella e l'ambiente nerazzurro, l'acquisto da parte del club di Moratti di Ricky Alvarez chude le porte all'arrivo di un altro fantasista.

Tutti i siti Sky