Caricamento in corso...
09 luglio 2011

Roma in attesa di Lamela, Bojan e dei dollari americani

print-icon
cal

E' Bojan Krkic il sogno (non) proibito della Roma nel mercato 2011 (Getty)

IL PUNTO/6. La complessa situazione societaria ha bloccato per il momento i movimenti dei giallorossi. Sul taccuino dei dirigenti nomi importanti, anche se tutto sembra girare intorno al rinnovo del contratto di Daniele De Rossi, in scadenza nel 2012

FOTO: Chi parte, chi arriva, chi va: le trattative del mercato estivo - Mutu, Baggio, Signori e gli altri: chi è ripartito dalla provincia

NEWS - Calciopoli, tutti gli articoli - Il punto sul mercato dell'Inter - Il punto sul mercato della Lazio - Il punto sul mercato della Juve - Il punto sul mercato del Napoli

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

di Claudio Barbieri

Il primo mercato dell’era d.S., ovvero dopo Sensi, stenta a decollare. "E ce credo", direbbero al quartiere Testaccio, caposaldo della tifoseria romanista. L’ingarbugliata situazione societaria si è da poco appianata, almeno in parte, con la nomina di Roberto Cappelli presidente e Claudio Fenucci amministratore delegato. In attesa, naturalmente, del primo agosto, quando l’assemblea dei soci investirà mister Thomas DiBenedetto quale nuovo numero 1 giallorosso. Nel frattempo gli uomini mercato, Walter Sabatini e Franco Baldini, già dirigente nella Roma scudettata di Fabio Capello, hanno concluso poco ma hanno tessuto la tela in vista dei momenti caldi delle trattative.

Chi è già arrivato - In primis, il tecnico Luis Enrique. Nella Capitale c’era chi sognava Carlo Ancelotti, vecchio cuore giallorosso scaricato dal Chelsea. E invece gli americani hanno puntato su un tecnico giovane, emergente e con una lettera di raccomandazioni firmata niente poco di meno che da Pep Guardiola. La società ha investito molto (10 milioni di euro) su Marco Borriello, riscattato dal Milan. Dalle comproprietà sono arrivati anche Bertolacci, Rosi, Curci e Guberti: di questi solo il primo dovrebbe essere aggregato al gruppo che si radunerà a Trigoria il prossimo 15 luglio.

Cosa serve – Prima di tutto un po’ di stabilità. Dopo mesi travagliati, la nuova Roma a stelle e strisce sta prendendo forma. Punto focale sarà il rinnovo di Daniele De Rossi: Capitan Futuro, in scadenza di contratto nel 2012, rischia di essere l’ago della bilancia del di questo mercato e di quello a venire.
Per il resto Luis Enrique non ha pretese particolari. Sicuramente bisognerà rimpiazzare (e non sarà semplice) Philippe Mexes, approdato a Milano sponda rossonera. Un centrale di difesa da affiancare a Juan e alternativo a Burdisso è necessario, visto che la Roma sarà impegnata anche in Europa League. Centrocampo e attacco sono a posto, almeno sulla carta, anche se Sabatini e Baldini stanno lavorando per sfoltire una rosa molto ampia.

Il punto sulle trattative – Il nome che tutti i tifosi giallorossi stanno attendendo con ansia è indubbiamente quello di Bojan. Grazie alle buone referenze di Guardiola, il 21enne spagnolo di origine serba dovrebbe sbarcare nella Capitale, anche se il Barcellona si libererà di lui (in prestito o con una originale formula che gli permetterà di riacquistarlo pagando una maggiorazione del 20%, ndr) solo nel momento in cui potrà arrivare ad un altro attaccante (Sanchez?).
Un altro nome ricorrente è quello di Erik Lamela, trequartista che il River Plate sta cercando di piazzare in Europa per saldare parte dei suoi debiti. Per la trattativa si è mosso anche Daniel Passarella, numero uno dei Millonarios, in queste ore nella Capitale per cedere il suo gioiello.
Più complicato arrivare al portiere Maarten Stekelenburg, per cui l’Ajax chiede non meno di 8 milioni di euro, mentre nelle ultime ore sono spuntati anche i nomi di John Heitinga (Everton) e Simon Kjaer (Wolfsburg) nel difficile ruolo di ‘ministro della difesa’, oltre a quelli già più volte citati di Josè Angel ed Emiliano Insua. Le sorprese? Ivan Tomecak, centrocampista esterno della Dinamo Zagabria e dell’U21 croata, il serbo Radosav Petrovic del Partizan e, perchè no, un americano. Per accontentare il boss DiBenedetto.

Uomini con la valigia - Tanti, vista la rosa extra-large. Doni ha rescisso, firmando con il Liverpool, Riise ha salutato la truppa dopo tre anni accasandosi al Fulham per poco meno di 3 milioni di euro, mentre per Vucinic si stanno vagliando varie proposte, tra cui quella della Juve. Il montenegrino non è incedibile, così come Menez, che sembra candidato a rimpatriare in Ligue 1 (lo vuole Leonardo al Psg) visto anche il suo contratto in scadenza nel 2012.
Possibile partente anche Simplicio, sui cui c’è l’interesse di un paio di club brasiliani, mentre è difficile che Pizarro rinunci all’ultimo anno di contratto, nonostante Luis Enrique abbia fatto capire di non considerarlo il perno del centrocampo.  E poi in zona mediana c’è sempre da fare i conti con la grana De Rossi, che non fa dormire di notte i tifosi della Magica…

Cosa pensi del mercato della Roma? Discutine sul forum

Tutti i siti Sky