Caricamento in corso...
12 luglio 2011

Euromercato, le big a caccia del Barça. A suon di milioni

print-icon
fab

Il pezzo più costoso del mercato europeo: Fabio Coentrao, passato dal Benfica al Real per una valutazione vicina ai 30 milioni di euro (Getty Images)

Manchester United e Real Madrid le squadre che per ora hanno investito di più: quasi 60 milioni di euro. Il Barcellona proverà a piazzare il doppio colpo Sanchez-Fabregas, il Chelsea, con Essien ko, punterà su Moutinho. Gervinho è dell'Arsenal

FOTO: Chi parte, chi arriva, chi va: le trattative del mercato estivo - Mutu, Baggio, Signori e gli altri: chi è ripartito dalla provincia

NEWS - VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

di Luciano Cremona

La Copa America blocca gli affari, li tiene in stallo. Ma nel frattempo, tra le candidate più importanti a sfidare il Barcellona verso la conquista della prossima Champions c'è già chi si è mosso. Con anticipo e investendo molto. Real Madrid e Manchester United sono le due squadre che hanno speso di più, quasi 60 milioni di euro a testa. E considerando che i botti devono ancora arrivare e che il mercato dura ancora più di un mese, c'è da aspettarsi di tutto.

Le inglesi. Sir Alex Ferguson è rimasto scottato dalla seconda finale di Champions persa con il Barcellona. Ha dovuto salutare Scholes, Van Der Sar e Neville, che si sono ritirati. E ha puntato secco sui giovani. De Gea in porta (dall'Atletico Madrid per 21 milioni), Ashley Young per le corsie laterali (Aston Villa, 20 milioni) e Phil Jones, classe '92, per la difesa. Spesa complessiva, 60 milioni. Manca un tassello: quello di Wesley Sneijder, che servirebbe appunto per rimpiazzare Scholes. Chissà se l'Inter cederà. Il Chelsea, che aveva investito pesantemente in gennaio per Torres e David Luiz, ha iniziato la campagna acquisti spendendo 15 milioni per l'allenatore, Villas Boas. Che vorrebbe portarsi a Londra quasi tutto il suo Porto. Ma i prezzi sono alti. I nomi più gettonati sono quelli di Falcao e Moutinho. Serve soprattutto un centrocampista, dato che Essien ha riportato, di nuovo, la lesione del legamento crociato del ginocchio: starà fuori sei mesi. Il City di Mancini per ora vola basso: due soli acquisti. Clichy, terzino sinistro dall'Arsenal, per 8 milioni, e il giovane attaccante montenegrino Savic. Prima di investire per De Rossi, Nasri, Aguero, Higuain o Lavezzi, lo sceicco dovrebbe pensare a sfoltire la rosa. Tevez ha annunciato che partirà, ma i vari Adebayor, Santa Cruz, Bellamy e Caicedo vanno piazzati. Chiude l'Arsenal, che dovrà giocare lo spareggio. La costante ricerca di un portiere potrebbe aprire la strada verso Gordon. Tenere Nasri (se parte, arriva Mata) e Fabregas sarebbe il passo più importante. Intanto dal Lille è arrivato Gervinho, attaccante ivoriano, costato quasi 12 milioni.

Le spagnole. Il Barcellona si gode la sua forza sta alla finestra e si prepara a piazzare un doppio colpo che ribalterebbe tutto il mercato europeo. Se è vero che per ora non ha ingaggiato nessuno, Fabregas e Sanchez sono gli unici due nomi sul taccuino di Guardiola. Uno dei due arriverà, molto probabilmente il cileno dell'Udinese. E a quel punto la macchina dello spettacolo blaugrana sarà ancora più potente. Il Real prova ad inseguire. Come sempre investendo tanto, a volte apparentemente senza criterio. Ottimo l'acquisto di Nuri Sahin dal Borussia: il centrocampista turco costato 10 milioni sarà un tassello molto importante. Sono arrivati anche Fabio Coentrao (addirittura 30 milioni, 20 più Garay), il promettentissimo difensore del Lens Varane (10 milioni), Callejon (5,5) e Hamit Altintop, svincolato, dal Bayern. E si attende il ‘galacticos’: sarà effettivamente Neymar (valutato 40 milioni) o si punterà su Aguero? Il Valencia ha salutato Joaquin dopo cinque stagioni. Mata è il più richiesto. Intanto sono arrivati Parejo, Rami, il portiere Diego Alves e Piatti. Tutti nomi interessanti. Il Villarreal ha preso Zapata dall'Udinese e resta in attesa di capire il futuro di Giuseppe Rossi.

Le altre.
In attesa di capire se il calcio-scommesse turco consentirà a Fenerbahce e Trabzonspor di partecipare alla prossima edizione della Champions League, Bayern Monaco, Marsiglia, Zenit e Lille hanno fatto registrare i movimenti più interessanti. I tedeschi hanno ingaggiato il super portiere Neuer dallo Schalke, oltre a Rafinha dal Genoa e al giapponese Usami. Luciano Spalletti ha avuto il terzino che tanto voleva, l'azzurro Mimmo Criscito. A Marsiglia (dove Taiwo è partito, destinazione Milan) sono arrivati Alou Diarra, Morel ma soprattutto il promettente difensore camerunese N'Kolou. Il Lille, perso Gervinho, proverà a tenere Hazard e intanto ha piazzato ben sei colpi: Enyeama, Pedretti, Basa, Rozehnal, Rodelin e soprattutto Payet, 13 gol la passata stagione con il Saint-Etienne. Altri nomi di possibili protagonisti della prossima Champions. Il Borussia Dortmund ha investito 5,5 milioni per l'attaccante croato Perisic, ha ingaggiato il promettente australiano dalla folta chioma Mustafa Amini (che però rimarrà ancora in Australia per una stagione) e punta Marvin Martin. Il Basilea ha scelto due coreani: quello del nord, Pak Kwang Ryong e quello del sud, Park Joo-Ho; ma il compito principale sarà quello di trattenere Shaqiri. Il Porto, orfano di Villas Boas, ha preso Kleber e Djalma. Mentre l'Ajax non ha guardato il passaporto e ha puntato ad occhi chiusi sull'islandese Sigthorsson.

Chi ha fatto per ora l'acquisto migliore? Commenta sul forum di calciomercato

Tutti i siti Sky