Caricamento in corso...
14 luglio 2011

E questi chi sono? Ecco gli sconosciuti del calciomercato

print-icon
man

Manolo Gabbiadini e Mattia Destro saranno avversari la prossima stagione in Serie A (Getty Images)

Il Genoa ha rinforzato la propria rosa con Seymour, Pratto, Ribas e Granqvist. Il Palermo ha puntato su Milanovic e Cetto. Gabbiadini è il nuovo centravanti dell'Atalanta, Romulo il terzino della Fiorentina. Ecco chi sono i volti meno noti del mercato

FOTO: Chi parte, chi arriva, chi va: le trattative del mercato estivo - Mutu, Baggio, Signori e gli altri: chi è ripartito dalla provincia

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

di Luciano Cremona

Troppo facile parlare sempre dei soliti noti. Sanchez, Sneijder, Eto'o. Oppure Alvarez, Lamela, El Sharaawy. Ci sono giocatori di cui sappiamo tutto già prima che cominci il campionato. E altri che riempiono le caselle acquisti del tabellone, ma ai più risultano come veri e propri oggetti misteriosi. Anche in ottica fantascudetto, scorriamo tutte le squadre allo scoperta dei nomi meno conosciuti. Con un avviso: il Genoa, che ha fatto la collezione di calciatori più o meno esotici, è in un paragrafo a sé.

Partiamo dall'Atalanta. Manolo Gabbiadini ('91) è noto ai più appassionati, essendo uno dei centravanti dell'Under 21 di Ferrara. Ha già debuttato in Serie A e la scorsa stagione al Cittadella ha realizzato cinque gol. La casella acquisti del Bologna presenta almeno quattro nomi da analizzare. Dejan Stojanovic è un portiere, macedone, classe '93. Andrà a rinforzare la primavera, su di lui si era mossa anche l'Inter. Mikael Antonsson ('81), svedese, sarà il centrale che sostituirà Britos. 189 cm, quattro presenze in nazionale, ha ben figurato nella scorsa Champions con il Copenaghen. Crespo non è Hernan, ovviamente, ma Jorge: terzino spagnolo del 1987, è sbocciato nel Siviglia, per poi giocare a Santander e nel Padova. Federico Rodriguez ('91) è il gioiellino uruguaiano ingaggiato dal Genoa e parcheggiato in Emilia: mancino, potrebbe essere la rivelazione del campionato.

A Cagliari è sbarcato lo Zlatan del Marocco. Ovvero Moestafa El Kabir ('88), potente e veloce, è il fiore all'occhiello della campagna acquisti di Cellino. Che ha portato in Sardegna anche Victor Ibarbo ('90), centrocampista offensivo colombiano: lo noterete sicuramente per la sua velocità. Sembra infatti che sia in grado di correre i 100 metri in 10" e 60. Con il Chievo ha appena firmato Rinaldo Cruzado ('84), centrocampista che si sta mettendo in ottima luce in Coppa America con il Perù e che ha alle spalle un campionato vinto in Iran, con l'Esteghal.

La Fiorentina ha deciso di affidare la propria difesa ad un difensore giovanissimo ma di sicuro avvenire: Matija Nastasic ('93), serbo, arriva dal Partizan con ottime referenze. Chi partirà titolare, in viola, sarà però probabilmente Romulo, terzino destro costato 2,5 milioni, con un passato tra Cruzeiro e Atletico Paranaense. L'Inter aspetterà il 12 agosto per ufficializzare, con il compimento del 18esimo anno, l'ingaggio del mancino terribile paraguaiano, Rodrigo Alborno. I cugini rossoneri hanno invece strappato dalle giovanili del Porto il promettente centrale di difesa Ricardo Ferreira ('92). Sempre in tema di difensori, il Palermo ha scelto Mauro Cetto ('82), difensore con il vizio del gol arrivato dal Tolosa. Al suo fianco potrebbe giocare Milan Milanovic ('91), difensore o centrale davanti alla difesa, 194 cm di altezza, già ribattezzato il Ranocchia serbo.

A Parma, mentre si attende l'esito della trattativa per Pereyra, è arrivato Nicola Sansone ('91), nato a Foggia ma cresciuto in Germania, come attaccante nelle giovanili del Bayern Monaco. A Roma si aspettano ancora le ufficialità, ma la fascia destra potrebbe essere pane per Loic Nego, arrivato dal Nantes: ha giocato in tutte le nazioneli giovanili francesi. L'Udinese ha salutato Sanchez, Inler e Zapata e si è buttata su due nomi inseguiti da molti club. Al centro della difesa agirà Danilo Larangeira ('84), arrivato dal Palmeiras con un carico di aspettative non indifferente. A centrocampo Guidolin punterà sull'ivoriano Thierry Doubai ('88), abile negli inserimenti e con un ottimo tiro da fuori.

E infine il Genoa, che ha una lista infinita di acquisti, cessioni e trattative. Partiamo dalla difesa: segnatevi il nome di Andreas Granqvist ('85). Svedese, 192 cm, in tre stagioni al Groningen in Olanda ha messo a segno 21 gol. Due li ha realizzati partendo palla al piede dalla propria metà campo. L'altro difensore è Kevin Vinetot ('88), francese, arrivato dal Crotone. Ma c'è anche un giovanissimo per il reparto arretrato. Si tratta di Luka Kranjc, sloveno, classe '94: per lui il paragone è impegnativo, lo chiamano "il piccolo Nesta". Il cileno Felipe Seymour ('87) è uno degli elementi più interessanti del futuro centrocampo di Malesani. Che per l'attacco avrà a disposizione Lucas Pratto ('88), argentino di scuola Boca, soprannominato "el camello" per il suo incedere con la palla; e Sebastian Ribas, uruguaiano classe '88. I più attenti se lo ricorderanno: non ancora 18enne, nel 2006 decise la finale del Torneo di Viareggio con la sua Juventud, segnando l'1-0 decisivo contro la Juventus. Poi passò nelle giovanili dell'Inter, dove vinse un altro Viareggio, nel 2008. La sua esperienza nella B francese a Digione è stata esaltante, con 48 reti realizzate.

Quale di questi acquisti vi piace di più? Ditelo sul forum di calciomercato

Tutti i siti Sky