Caricamento in corso...
23 luglio 2011

Pastore, Chelsea sempre più vicino. Tramonta l'ipotesi Roma

print-icon
zam

Javier Pastore verso il Chelsea. A confermarlo è il vice-presidente del Paermo, Guglielmo Miccichè (Foto archivio Getty)

A confermare le voci che si rincorrono da giorni è Guglielmo Miccichè, vice-presidente del Palermo: "Giocatore straordinario, trattative avviate con grandi club. Stamford Bridge una destinazione probabile"

FOTO - Addio all'impero dei Sensi, con loro Roma maggiorenne - Roma in ritiro, i tifosi a Totti: "Capita', pensace te" - La prima amichevole della nuova Roma

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

"Pastore al Chelsea? Molto probabilmente, ma credo che ci siano molte altre società di quel livello sul ragazzo". Lo ha detto il vice presidente del Palermo Guglielmo Miccichè a Radio Sportiva. "Parliamo di un grandissimo: a mio parere Pastore è straordinario. Ricordo la trasferta di Firenze quando tutto il pubblico avversario si alzò in piedi per applaudirlo. Non c'è dubbio sul fatto che vada venduto per diversi motivi. Lui vuole un grande club e ci sono trattative molto ben avviate con squadre molto importanti".

"Il suo procuratore sta lavorando bene e se qualcuno paga la cifra giusta siamo felici di darlo. Se poi non troviamo un accordo ce lo teniamo volentieri. Non vogliamo nessuna contropartita tecnica, sarebbe impossibile perché servirebbero giocatori di un livello che il Palermo non può permettersi. La Roma? Non c'è mai stato nulla ed infatti hanno preso Lamela".

Su Sirigu: "C'è stato un malinteso. Sirigu ha un contratto fino al 2014 non è in scadenza. Aveva un contratto basso lo scorso anno e noi abbiamo deciso di aprire una trattativa per adeguarlo al suo rendimento visto che fa parte anche della Nazionale".

Guarda anche:
Il piano Zamparini: Pastore all'estero per 50 milioni cash
Palermo, un nuovo stadio. Zamparini: "Potrei tenere Pastore"

Commenta nel Forum del Claciomercato

Tutti i siti Sky