Caricamento in corso...
02 agosto 2011

Vucinic: "A Roma si era chiuso un ciclo. Juve? La più amata"

print-icon
vuc

Mirko Vucinc è stato presentato alla stampa, come giocatore della Juve

Il neo attaccante del club bianconero, presentato alla stampa, afferma che aveva deciso di lasciare la società giallorossa già prima del nuovo corso e dell'arrivo di Luis Enrique. Sulla Juve: "Siamo una grandissima squadra fatta per vincere". LE FOTO

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO

Acquisti, cessioni e trattative: IL TABELLONE

"Top player? Mi sento un professionista, poi il campo dirà se sono top o qualcos'altro". Sono le prime parole del neo attaccante della Juve Mirko Vucinic, presentato alla stampa. "Perché meglio la Juve? Perché a Roma si è concluso un ciclo e sono arrivato alla squadra italiana più amata e conosciuta al mondo. Esterno? E' il mister che decide e mi metterò a disposizione. Avrò il numero 14, lo avevo anche al Lecce e al Montenegro. Juve a livello di Milan e Inter? Diciamo solo che siamo una grandissima squadra fatta per vincere".

Vucinic afferma che aveva deciso di lasciare la Roma già prima del nuovo corso e dell'arrivo di Luis Enrique: "Avevo parlato con il direttore sportivo che all'epoca era Pradè e colgo l'occasione per ringraziarlo di cuore, così come la dottoressa Sensi". Vucinic ribadisce di essere stato sorpreso positivamente dalle parole del presidente Andrea Agnelli: "Mi ha colpito perché quando ha parlato mi ha dato una carica enorme, spero che questa carica ci servirà durante il campionato per vincere le partite. Conte mi ha chiamato? Solo dopo che ho firmato".

Marotta su Vucinic - "Un giocatore che abbiamo rincorso, siamo riusciti ad acquistarlo per 15 milioni in tre stagioni sportive e ha firmato un contratto quadriennale. Siamo contenti e alza il livello qualitativo del gruppo". Il direttore generale della Juve Marotta presenta così il neo attaccante Mirko Vucinic. "Il nostro mercato tende ad alzare il livello qualitativo, sono arrivati calciatori importanti e non dobbiamo fare il confronto prezzo-valutazione." Un altro degli argomenti affrontati in conferenza stampa riguarda il valore del cartellino di Vucinic. "Non dobbiamo mai farci condizionare dagli aspetti contabili che accompagnano i trasferimenti dei giocatori – ha detto - Vucinic è arrivato per 15 milioni di euro, ma secondo me senza venir meno alla richiesta della Roma è un ottimo giocatore. Il valore del cartellino è un coniugarsi di diverse situazioni. Se paragoniamo questa cifra a quelle spese per Sanchez, Pastore o Aguero, la meraviglia è per quei numeri che sono fuori da ogni logica e ogni regola del fair play finanziario. Ma i presidenti sono liberi di fare quello che vogliono e non posso fare altro che analizzare statisticamente questa cosa".

Vucinic in bianconero: dì la tua sul forum della Juve

Tutti i siti Sky