Caricamento in corso...
07 agosto 2011

Suazo-Cagliari, è rottura: "Ho firmato in bianco"

print-icon
dav

David Suazo con la maglia del Cagliari (Getty)

L'honduregno è stato costretto a lasciare il ritiro di Tempio dopo venti giorni di preparazione con la squadra allenata da Donadoni: "Non riesco a capire il perché di questa situazione, avevo firmato un contratto in bianco proprio per evitare equivoci"

FOTO: Gli uomini mercato nelle loro nuove maglie

VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO - IL TABELLONE

Dopo 20 giorni di convivenza sembrava che il matrimonio fosse cosa fatta. Invece è arrivato il divorzio. Nel prossimo campionato David Suazo non tornerà a vestire la maglia del Cagliari. Gli è stato chiesto - secondo quanto annunciato dallo stesso attaccante - di lasciare il ritiro di Tempio. "Non riesco a capire perché questa situazione - racconta, amareggiato, l'honduregno a Sky Sport 24 -. Sabato ho firmato un contratto in bianco proprio per evitare equivoci, non so perché siano nati tutti questi malintesi. E' una situazione per me inaspettata".

Dopo aver svolto tutta la preparazione precampionato con i rossoblù, Suazo ora si ritrova senza squadra. "No, non ho ricevuto alcuna spiegazione. Avevo anche parlato con il presidente per chiarire tutti i punti. Non so nemmeno io cosa pensare - prosegue il giocatore -, mi dispiace di questa situazione. Devo al Cagliari tutto quello che sono diventato".

Suazo, pescato in Honduras dallo stesso presidente Cellino ad appena vent'anni, aveva ripagato la fiducia con 94 reti in 255 gare dalla stagione 1999-2000 a quella del 2006-2007. L'ultima nell'isola prima del trasferimento all'Inter. Poi le esperienze al Benfica ed al Genoa. Ora sembrava fatta per il sospirato ritorno 'a casa'. Nell'isola ha sposato una cagliaritana che gli ha dato due figli. A chiedergli di fare le valige è stato il direttore sportivo, "oggi mi ha dato la notizia che dovevo lasciare il ritiro. Io volevo diventare un giocatore importante per questa società, ma la mia buona volontà non è bastata. Sono dal 18 luglio in ritiro con il Cagliari, mi sono sempre allenato con il gruppo, a volte ho fatto lavoro differenziato. Ma negli ultimi giorni sono stato sempre a disposizione del mister Donadoni, stavo migliorando la condizione. Cellino? Sicuramente cercherò di contattarlo perché è giusto sapere il perché di questa esclusione. E' normale che in questi giorni mi sia consultato col mio agente, ma non ci vedo nulla di male".

Suazo torna al Cagliari. Discutine nei Forum

Tutti i siti Sky