Caricamento in corso...
27 agosto 2011

Moratti: "Forlan in arrivo". Juve su Elia, Lugano a Parigi

print-icon
die

Diego Forlan è stato escluso dai convocati dell'Atletico Madrid per la partita contro l'Osasuna

Preso Poli in prestito dalla Samp, i nerazzurri hanno ormai chiuso per l'attaccante e continuano a trattare per Kucka. La Roma non trova l'accordo con il Wolfsburg per Kjaer. Intanto il difensore uruguaiano, che piaceva a Conte, va al Psg

NEWS: VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO - IL TABELLONE - Dalla A alla Z, l'alfabeto del mercato

Prende forma l'Inter del post Eto'o. Lunedì è atteso a Milano Diego Forlan, scelto per i costi contenuti e le garanzie di esperienza e gol. Mentre per rinvigorire il centrocampo di Gian Piero Gasperini la società si è aggiudicata con un colpo a sorpresa Andrea Poli.

Moratti conferma: "Forlan in arrivo" - Forlan è stato escluso dai convocati dell'Atletico Madrid per la partita contro l'Osasuna. A confermarlo anche Moratti: "Forlan sta risolvendo i suoi problemi e spero possa arrivare lunedì", ha spiegato il presidente nerazzurro, chiarendo che non sono invece in programma gli arrivi in prestito di Tevez o Zarate: "No, per il momento non è nata questa possibilità. Kucka? Stiamo parlando con il Genoa". Moratti ha poi chiuso la porta a cessioni clamorose. "Fino al 31 agosto ci sono tante possibilità, ma per certe cose credo sia chiuso".

Poli nerazzurro - Intanto l'Inter, mentre si accordava con il Napoli per la cessione di Goran Pandev in prestito e continuava la complicata trattativa con il Genoa per Juraj Kucka, ha portato a segno un colpo inatteso, ottenendo dalla Sampdoria il prestito con diritto di riscatto di Poli, interno di centrocampo, classe 1989, con esperienza azzurra nelle nazionali Under 20 e Under 21. La formula è praticamente la stessa che ha portato Alberto Aquilani dal Liverpool al Milan: superate le 25 presenze, l'Inter dovrà riscattare Poli versando circa 6 milioni di euro nelle casse della Sampdoria. Lunedì il ragazzo dovrebbe sostenere le visite mediche prima della firma del contratto.

Roma, no a Kjaer - Sfuma il trasferimento di Simon Kjaer alla Roma. Il difensore danese del Wolfsburg, giunto nella Capitale nella serata dell'eliminazione dei giallorossi dall'Europa League, è infatti stato richiamato in Germania dal club tedesco che non ha trovato l'accordo economico con la Roma per dare il via libera alla cessione del giocatore. L'ex centrale del Palermo, che ieri aveva sostenuto anche le visite mediche e trascorso il pomeriggio nel centro sportivo di Trigoria, sembrava ormai a un passo dal vestire la maglia della Roma, ma nelle ultime ore l'affare si è complicato.

Juventus, obiettivo Elia - I bianconeri attendono di piazzare altri due colpi, un esterno e un difensore centrale. Per quel che riguarda Afellay, a Torino lo prenderebbero solo in prestito e il timore è che di fronte a una offerta cash dei Reds (6-8 mln) il Barcellona lo cederebbe. Per il ruolo di ala, torna quindi in testa l'olandese Elia, superato a intermittenza in questa specie di corsa a inseguimento estiva, dai vari Vargas, Perotti, Malouda (che però ha un ingaggio 'impossibile', 5 mln). Nemmeno sull'olandese dell'Amburgo, però, la Juventus può sentirsi tranquilla, perché è arrivato anche l'interessamento dell'Arsenal, un club in fase di ricostruzione, un po' come la Juventus, a caccia di giovani di valore a bassi costi.

Lunedì quindi i bianconeri dovranno decidere, rompendo gli indugi con il club tedesco, che attende l'offerta in contanti (10 mln). Sarà anche un giorno importante per il possibile scambio Bruno Alves-Bonucci, che Luciano Spalletti vedrebbe di buon occhio. Nell'affare è inserito anche Pepe, ma Juventus e Zenit non hanno ancora definito la questione, cosi' come gli interessati non hanno dato i relativi assensi. Alex, nome caldo per un mese, si va defilando, perché il Chelsea lo vuole soltanto cedere in via definitiva e sembra aver trovato l'acquirente, l'Arsenal, che offre 7 mln, una cifra vicinissima a quella richiesta dai blues. Sul fronte cessioni, buone notizie per Almiron, approdato al Catania e Grygera, destinato al Fulham. E' sfumato definitivamente Diego Lugano, che si è accordato con il Paris Saint Germain. Meno buone per Amauri, sorpassato da Borriello nei desideri del PSG e in contatto con il Trabzonspor, sempre in attesa di una risposta del Wolfsburg e dello stesso centravanti, che ha chiesto tempo per riflettere sull'offerta turca (6 mln andrebbero alla Juventus per il cartellino). Intanto oggi a Vinovo, vigilia insolita: non essendo più un prepartita, si è svolta una seduta di allenamento doppia, con una anomalia, tutti i nazionali presenti, contrariamente a quanto si verifica durante le soste internazionali. Si riprende martedì, nella settimana della sosta azzurra.

Commenta nel forum del calciomercato

Tutti i siti Sky