Caricamento in corso...
16 novembre 2011

Tevez, relax al golf. Ma si scatena già la caccia al talento

print-icon
tev

Carlos Tevez (secondo da destra) si rilassa giocando a golf in Argentina

Emarginato dal suo club, il Man City, il bomber se la spassa in Argentina ascoltando le sirene del mercato: Corinthians o Europa? Carlos a parte, il mercato impazza in questi giorni in Sudamerica. Ecco chi vuole chi: tutti gli osservati speciali. LE FOTO

FOTO: Il mercato si fa adesso: caccia ai big d'Europa - Anteprima di mercato: quelli con la valigia pronta

LO SPECIALE: Tutte le news di mercato

di Emiliano Guanella
(da Buenos Aires)

Emarginato dal suo club, il Manchester City, fuori dal giro della nazionale argentina, inattivo da quasi un mese, eppure Carlitos Tevez non ha perso il sorriso. Anzi, l’Apache, sembra proprio felice e rilassato. In questi giorni si trova a Buenos Aires, l’unico posto al mondo dove sembra trovar pace, incurante delle minacce del club inglese, che potrebbe castigarlo con un’altra maxi multa e ammenda perché è partito senza permesso e non è tornato alla base nel giorno stabilito.

Lo scorso fine settimana Tevez è stato visto sui campi da golf di un esclusivo club alla periferia della capitale argentina assieme al suo amico Andres Romero, stella nascente di questa disciplina. Carlitos ha imparato a destreggiarsi fra le diciotto buche proprio in terra inglese e non intende rinunciare a quello che oggi sembra essere il suo passatempo preferito. Potrebbe essere una scena da fine carriera, eppure sull’ex pupillo di Maradona circolano parecchie voci di mercato, con diversi club che sarebbero disposti a spendere cifre folli pur di averlo.

La proposta più seria, si sa, viene dal Corinthians, la squadra di San Paolo dove ha giocato prima di approdare, nel 2006 a Manchester, sponda United. Il presidente Andres Sanchez ha avanzato una proposta di 20 milioni di euro, troppo poca per i citizens, ma che potrebbe anche bastare se continua il gelo fra Tevez e l’allenatore Mancini. Dal Brasile ricordano il regolamento FIFA che, nell’articolo 15 dice chiaramente che un giocatore ha diritto di mettersi sul mercato se non viene convocato almeno per il 10% delle partite ufficiali sua della squadra. Ancora presto, ma se la situazione continua così bloccata, questo scenario potrebbe anche non essere così fantascientifico.

Tevez a parte, il mercato impazza in questi giorni in Sudamerica con un nutrito gruppo di agenti, procuratori e direttori sportivi alla caccia di nuovi talenti. Le società italiane sono in prima fila e stanno setacciando i vivai delle squadre brasiliane, argentine e uruguaiane per portare a casa il colpo che può servire per la finestra di gennaio. Attivissima e non potrebbe essere altrimenti visto l’inizio di stagione non certo brillante, l’Inter.

Osservati speciali sul taccuino del direttore sportivo Piero Ausilio sono il terzino sinistro dell’Internacional di Porto Alegre Juan Guilherme Jesus Filho, già adocchiato ai mondiali under 20. Ausilio è stato anche in Argentina dove ha sondato il terreno per altri due difensori, Lisando Lopez dell’Arsenal, omonimo dell’attaccante del Lyon e Julian Velasquez, dell’Indipendiente. Osservatissimo il difensore del Vasco da Gama Dedé, piace sia a Inter che alla Juventus, anche se è il Milan che si sta facendo avanti in maniera più decisa, la Juve guarda il centrocampista offensivo del Botafogo Ekelson.

Anche Leandro Damiao, brillante attaccante dell’Internacional, piace molto alla Juventus ma per ora non si trova un accordo sul prezzo dell’operazione, già che la squadra di Porto Alegre non vuole meno di 28 milioni di euro.  Il San Paolo ha deciso di mettere sul mercato il gioiello Casemiro, centrocampista classe 1992, la Roma e il Milan potrebbero farci un pensierino. A Buenos Aires invece si parla da tempo dell’interessamento di club italiani (Fiorentina e Napoli) per il colombiano del Racing Teofilo Gutierrez. Teo non ha trovato posto nella sua nazionale per la sfida di Barranquilla contro la seleccion di Sabella, ma continua ad essere un nome di quelli che circolano.

Domenica c’è la partita scudetto Boca-Racing, si aspettano osservatori speciali sui palchi della Bombonera. Troppo esose, almeno in questa prima fase, le richieste del River Plate per il diciasettenne Lucas Ocampos, su cui hanno messo gli occhi Chelsea, Inter, Palermo e Roma. Il Velez, vero e proprio serbatoio di talenti negli ultimi anni, vedi Mazi Moralez, potrebbe decidere di vendere due centrocampisti sicuramente interessanti, Ivan Bella e Hector Canteros: l’Atalanta ha mosso i primi passi in questa direzione. Come se non bastasse, in questi giorni inizia anche il campionato sudamericano under 15 in Uruguay. Anche lì sono attesi diversi operatori impegnati a cercare gioiellini su cui investire. Non da gennaio, ovviamente, ma per arricchire i vivai per i prossimi anni di presumibili vacche magre finanziarie.

Quale giocatore vorresti per la tua squadra? Commenta nel forum

Tutti i siti Sky