Caricamento in corso...
01 dicembre 2011

Inter, Milito: "Genoa? E' nel mio cuore. Non si sa mai..."

print-icon
die

Il giocatore nerazzurro Diego Milito (Foto Getty)

Il giocatore nerazzurro non dimentica i suoi trascorsi genoani: "E' stata la mia prima squadra in Europa. Nel calcio non si sa mai cosa può succedere, inutile fare programmi". Ma rimane fedele all'Inter: "Sto benissimo e cercherò di aiutare la squadra"

Guarda l'Album dell'Inter

"Ovviamente mi piacerebbe giocare con più continuità, perchè ti dà maggiore sicurezza e maggiore fiducia. Ma all'Inter questa concorrenza è normale: lo capisco e lo accetto. Per questo mi alleno sempre al massimo, per guadagnarmi la fiducia dell'allenatore". Diego Milito, insomma, non vuole fare polemiche e sottolinea che "io e Pazzini possiamo giocare insieme. Dipende, ovviamente, dal modulo con il quale l'allenatore vuole giocare".

Milito non si dimentica dei suoi trascorsi genoani. "Il mio futuro? Non so se ritornerò a Genova - ha detto l'attaccante argentino - il Genoa resterà sempre nel mio cuore, perchè è stata la mia prima squadra in Europa, la mia prima città lontano da casa e la sento proprio come una seconda casa. Però nel calcio non si sa mai cosa può succedere, quindi è inutile fare programmi. L'unico programma, in questo momento, è che sono un giocatore dell'Inter e penso solo all'Inter: ho sempre detto che qui sto benissimo e cercherò di aiutare la squadra fino all'ultimo giorno nel quale indosserò la maglia nerazzurra".

Milito infine ribadisce un concetto che altri giocatori interisti in questi giorni hanno espresso: "Mi auguro che a Siena sia arrivata la svolta. Sono convinto che questa squadra possa ancora lottare, pero dobbiamo pensare partita dopo partita. Sabato l'Udinese, poi la Fiorentina e così via"

Tutti i siti Sky