Caricamento in corso...
10 dicembre 2011

Tevez-Milan, Allegri ci spera ma Galliani frena: "Difficile"

print-icon
spo

Carlos Tevez, attaccante argentino del City, continua ad essere un obiettivo di mercato del Milan (Foto Getty)

Quello rossonero diventerebbe il reparto offensivo migliore al mondo con 'Carlitos': ne è certo il tecnico milanista, che ha parlato alla vigilia della trasferta di campionato a Bologna. L'ad però ammette: "Sarà una trattativa lunga e complicata"

FOTO: Il mercato si fa adesso: caccia ai big d'Europa - Anteprima di mercato: quelli con la valigia pronta - Sfoglia tutto l'Album del Milan - Caccia aperta al fuoriclasse sudamericano

Con Tevez il Milan avrebbe il migliore attacco al mondo. Ne è convinto Massimiliano Allegri, che spiega: "E' sempre meglio avere i campioni a favore che contro. Se Tevez arriverà - ha spiegato l'allenatore rossonero - rinforzerà un reparto già a livello mondiale. Con lui avremmo il primo attacco al mondo". E non sarebbe un problema far convivere diversi caratteri forti? "Al Milan è molto più facile gestire le 'teste matte' anche se - ha aggiunto Allegri - dico che ognuno ha la sua personalità e a seconda del carattere che ha va gestito". 

"Il Manchester City vuole che  acquistiamo Tevez a titolo definitivo, noi chiediamo il giocatore in prestito e non cambiamo la nostra posizione". Adriano Galliani,  amministratore delegato del Milan, fa il punto sulla trattativa con cui il Milan vorrebbe assicurarsi Carlos Tevez. "Noi abbiamo chiesto il prestito con diritto di riscatto, il Manchester City ha risposto alla nostra comunicazione e chiede che il prestito venga trasformato in un'acquisizione a titolo definitivo. Con il City i rapporti sono ottimi: la società inglese sa che se il giocatore fa bene, il Milan lo riscatta", dice Galliani.

"Tevez sembra deciso a venire da noi e in genere la volontà del calciatore conta: penso che sarà una trattativa lunga, ma in 25 anni ho visto di tutto sul mercato. Farò il possibile e l'impossibile, ma l'operazione è difficilissima. C'è in corsa il Paris Saint-Germain, c'erano anche altre società italiane e una squadra inglese", afferma Galliani confermando che, se non dovesse arrivare Tevez, in pole position sarebbe Maxi Lopez: "Un grande giocatore", dice riferendosi all'attaccante del Catania.

"Mi rendo conto che sia più affascinante parlare di Tevez, ma c'è tempo per pensare al mercato. Penso che nei prossimi 9 giorni ci sono 9 punti palio: comincerei a sognare le prossime 3 partite", aggiunge pensando agli impegni che attendono la formazione rossonera fino alla fine dell'anno.

Nessun dubbio sul futuro del tecnico Massimiliano Allegri: "E' il nostro allenatore fino al 2014. La firma è una formalità, è fatto: la stretta di mano vale come un contratto". A gennaio, il Milan potrebbe lasciar partire una punta. "Inzaghi è un grandissimo giocatore e ha diritto di decidere il suo destino", dice Galliani riferendosi al veterano. Discorso diverso per il giovane El Sharaawy: "Se non arriva nessuno, resta al 100%: se arriverà un altro attaccante, non è detto che il ragazzo si muova".

Guarda anche:
"Caro Tevez, se vuoi vincere tutto vieni al Milan"
Leonardo sfida Galliani, anche il Psg si fionda su Tevez

Commenta le parole di Allegri nel Forum del Calciomercato

Tutti i siti Sky