Caricamento in corso...
19 dicembre 2011

Milan, pressing su Tevez. Galliani: "Incontreremo il City"

print-icon

L'ad rossonero esclude la possibilità di vedere l'Apache nel ritiro di Dubai insieme alla squadra ma rivela l'incontro che il club ha stabilito giovedì con il club inglese per fare il punto sulla trattativa: "Non sarà decisivo, Maxi in stand by". VIDEO

FOTO: Il mercato si fa adesso: caccia ai big d'Europa - Anteprima di mercato: quelli con la valigia pronta - Caccia aperta al fuoriclasse sudamericano

"Giovedì abbiamo un appuntamento con il Manchester City per Tevez, ma non sarà probabilmente quello decisivo per concludere la trattativa. Sarà quasi impossibile portarlo con il resto della squadra a Dubai. Nel frattempo, Maxi Lopez resta in stand by. Braida l'abbiamo portato qui anche per questo".

Lo ha dichiarato l'ad del Milan Adriano Galliani, all'ingresso dell'assemblea di Lega programmata questa sera a Desenzano del Garda. "Voto alla squadra? Altissimo - ha detto -, non abbiamo mai perso in casa in questo anno solare e abbiamo ottenuto delle soddisfazioni meravigliose conquistando scudetto e Supercoppa italiana".

Spettatore interessato delle mosse rossonere sul mercato c'è il Catania che non può impedire a Maxi Lopez di realizzare il sogno di giocare in una grande squadra, ma il Milan deve chiarire prima possibile il proprio interesse nei confronti dell'attaccante. Lo ha spiegato il presidente dei siciliani Antonino Pulvirenti, che ha definito "poco fortunate" le lacrime che Maxi Lopez si è fatto scappare in campo.

"Le lacrime non portano bene, l'anno scorso altri giocatori hanno pianto convinti di lasciare Catania e poi sono rimasti. Forse - ha notato Pulvirenti - il giocatore era commosso per il derby vinto, o forse era sicuro che fosse la sua ultima partita al Massimino. La realtà è che Maxi Lopez eè ancora un giocatore del Catania finché qualcuno lo compra".

Non è un mistero che il Milan abbia ottenuto una sorta di prelazione, ma Pulvirenti non è disposto ad attendere a lungo. "Nessun giocatore può resistere alla chiamata del Milan, però - ha avvertito - il Catania non può aspettare fino al 31 gennaio".

Guarda anche:
Lopez-Tevez, sfida rossonera: 10 motivi per scegliere Maxi

Tutti i siti Sky