Caricamento in corso...
26 dicembre 2011

Cissé su Twitter: "Resto alla Lazio". Il Milan aspetta Tevez

print-icon
cis

L'attaccante della Lazio Djibril Cissé (Getty)

L'attaccante non ha alcuna intenzione di mollare e vuole dimostrare il suo valore in maglia biancoceleste: "Sono un lottatore, ve ne renderete conto". Galliani vuole l'argentino a tutti i costi: "Lo aspetteremo fino all'ultimo giorno di mercato"

DOSSIER - squadra per squadra: errori ed orrori arbitrali

Djibril Cissé non ha nessuna intenzione di mollare. L'attaccante della Lazio vuole dimostrare il suo valore in maglia biancoceleste, in barba alle critiche ricevute e alle voci di mercato che lo riguardano. In Francia, all'Auxerre, aspettano a braccia aperte un suo rientro, questo magari succederà in futuro, ma non certo prima di far bene alla Lazio. "Ho sentito numerose voci sul mio conto - scrive sul suo profilo twitter - ma ci tengo a precisare che la mia intenzione è quella di restare alla Lazio per dimostrare il mio reale valore. Non sono un perdente ma un lottatore, ve ne renderete conto. Grazie per il sostegno e vedo l'ora di iniziare a giocare di nuovo".

Il Milan aspetta Tevez - "Ho premesso a Carlitos che l'aspetto fino alla fine, fino all'ultimo giorno di mercato". Lo ha dichiarato l'ad del Milan Adriano Galliani, che chiude così la porta a tutte le alternative di mercato all'attaccante del Manchester City. Il Milan dunque non pensa né a Maxi Lopez, né a Torres, ma solo all'attaccante argentino. "Dipende tutto dagli inglesi- ribadisce Galliani. La nostra offerta l'abbiamo fatta, prestito gratuito con diritto di riscatto, e non la cambieremo. Ce l'hanno rifiutata, ma non sarebbe la prima volta se dopo un mese venisse accettata. El Sharaawy? Rimarrà al Milan. Anche se dovesse arrivare Tevez, che non può essere impiegato in Champions League". Con El Sharaawy che rimane e sarebbe utile per la lista-Champions, però,, rimarrebbe fuori Inzaghi, gradito a Berlusconi. "Sono legato sentimentalmente a lui proprio come il presidente Berlusconi. Vedremo come starà, cosa succederà e il primo febbraio Allegri potrà valutare se inserirlo nella lista".

E a proposito della avventura internazionale, Galliani non pone limiti al suo Milan: "Non siamo molto lontani dal Barcellona. Mi sembra che la squadra che abbia messo maggiormente in difficoltà Guardiola in questa prima parte della stagione, non sia stato il Real Madrid, ma proprio il mio Milan".

Chi farà il mercato migliore? Intervieni nel forum del calciomercato!

Tutti i siti Sky