Caricamento in corso...
29 gennaio 2012

#ElRepresentantedeMaxi, l'uomo che risolve i problemi

print-icon
el_

L'hashtag "elrepresentantedemaxilopez" su Twitter è popolarissimo in Argentina

Dopo la trattativa che ha portato Maxi Lopez al Milan, su Twitter l'hashtag dedicato al suo procuratore è diventato un trend topic in Argentina. Saggio, capace di riuscire in ogni affare. Un fenomeno sullo stile dei Chuck Norris facts

#liberidichiedere, tutte le domande e risposte da twitter

FOTO
- Gli affari da Tripla A, ecco i campioni declassati & promossi - Rinnova o se ne va? Quanti gioielli in scadenza di contratto - L'album del calciomercato

APPROFONDIMENTI
- Lo Speciale Calciomercato - Arrivi e partenze: il tabellone del calciomercato

di Emiliano Guanella
da Buenos Aires

Forse Andrea d’Amico non lo sa, ma in Argentina, perlomeno nel popolo del twitter, è diventato ormai una figura leggendaria. Il rappresentante di Maxi Lopez ha accompagnato il biondo attaccante nella settimana più lunga della sua vita, chiusi entrambi in albergo nell’attesa estenuante di una definizione del Milan che puntava come prima scelta al connazionale Carlitos Tevez. Maxi ha lasciato Catania, è andato a San Siro, ha atteso con la calma dei saggi, fiducioso che l’operazione potesse andare a buon fine. Tutto sappiamo come è andata a finire, Lopez è diventato rossonero, mentre l’Apache dovrà vedersela adesso con i dirigenti del City e il suo futuro è quanto ami incerto, nonostante Adriano Galliani sostenga che potrebbe anche arrivare in Italia alla prossima apertura del calciomercato. A Buenos Aires, nel frattempo, tutta la vicenda ha scatenato l’ironia degli aficionados del cinguettio.

In pochi minuti  #ElRepresentantedeMaxiLopez è diventato un Trend Topic, e Andrea d’Amico, a sua insaputa, un personaggio leggendario, capace di risolvere qualsiasi situazione, onnipresente e potentissimo, con battute da far morire dal ridere. Come dire, se è riuscito a piazzare Lopez al Milan, non ce ne voglia il bravo bomber che ha giocato fra gli altri anche nel River Plate, nel Barcellona e nel Gremio di Porto Allegre, può veramente fare di tutto. Lo vediamo impegnato a "mettere una statua di Che Guevara e Fidel Castro nella hall della Casa Bianca", o a "piazzare J.J. Lopez (l’allenatore che ha portato il River in serie B l’anno scorso ndr) sulla panchina del Barcellona al posto di Guardiola”.

Fa proprio di tutto #ElRepresentantedeMaxiLopez, "ottiene uno sbocco al mare per la Bolivia", "lava l’auto e non piove", "conosce il finale di Lost all’inizio della seconda stagione". Juan Cruz confessa che il nostro gli ha ottenuto un provino al Real Madrid, Gustavo Telieri ammmete che se ElRepresentante ti vede giocare a tennis ti porta diretto alla finale del Us Open e così via. C’è chi giura che sia ad un passo dalla canonizzazione, chi sostiene che sia l’unico al mondo che può ancora usare Megaupload, chi l’ha visto al tavolo di pace fra israeliani e palestinesi. Per molti il vero colpo segreto della negoziazione fra Maxi e il Milan è stata la bellissima Wanda Nara, che ieri ha ricevuto moltissimi messaggi di appoggio e congratulazioni per lo sbarco del marito in rossonero. Ma l’eroe della giornata è stato sicuramente D’Amico, di cui è stata anche pubblicata una foto su twitter per farlo conoscere bene al pubblico argentino. Per lui è stato davvero un tripudio nel segno dell’ironia. Un buon modo per chiudere sorridendo la lunghissima telenovela di questo calciomercato invernale.

Commenta la notizia nel Forum del calciomercato

Tutti i siti Sky