Caricamento in corso...
11 aprile 2012

Santos, idea Robinho per il Centenario

print-icon
rob

Nella stagione in corso Robinho ha segnato 5 gol in campionato, 3 in Champions e 1 in Coppa Italia (getty)

Il presidente Luis Alvaro Ribeiro starebbe pensando di fare un regalo ai tifosi dello storico club di Pelé: il nome da affiancare a Neymar sarebbe quello dell'attaccante del Milan, a cui verrebbe proposto uno stipendio mensile pari a circa 600mila euro

Tra i regali che il Santos vorrebbe fare ai suoi tifosi nell'anno del centenario ci sarebbe anche quello di far tornare a casa Robinho, ma né il Milan né il padre-procuratore hanno fretta di far rientrare in patria il fuoriclasse rossonero. Il sito sportivo brasiliano Uol Esporte scrive che il ritorno di Robinho alla squadra che lo ha lanciato sarebbe una specie di "regalo" del presidente Luis Alvaro Ribeiro ai tifosi in occasione dei 100 anni del club di cui Pelé sarà per sempre il simbolo. E forse anche, almeno in parte, un modo di attutire le conseguenze di un'eventuale cessione dei due giovani astri santisti, Neymar (che però difficilmente si muoverà prima del 2014, quando poi passerà al Barcellona) e Paulo Henrique Ganso.

Di trattare per l'eventuale ritorno di Robinho nel 'Peixe' è stato incaricato il direttore generale Nei Pandolfo, che ufficialmente nega ma ammette "a microfoni spenti" di aver già raggiunto un accordo con l'attaccante milanista per uno stipendio di 1,5 milioni di real (circa 600 mila euro) al mese, più di quanto riceve al Milan. Robinho, sono convinti al Santos, sarebbe felice di tornare per giocare a fianco di Neymar e Ganso ed anche del prossimo astro Gabriel Barbosa, calcisticamente solo Gabriel, detto anche "Gabigol", che dovrebbe essere lanciato in prima squadra non appena compirà 16 anni. Ma il padre-procuratore di Robinho, Gilvan de Souza, è contrario al ritorno del giocatore nel Santos, perché ritiene che il figlio rende di più "lontano dal Brasile e dalle sue distrazioni". Il Milan, da parte sua, visti i troppo frequenti infortuni di Alexandre Pato ed il ritorno di Cassano, elemento da seguire ancora con ogni precauzione, non ha ovviamente fretta di liberarsi di Robinho.

Tutti i siti Sky