Caricamento in corso...
26 aprile 2012

Calciatori in prestito. Chi pagherà il riscatto?

print-icon
aqu

Sono in prestito con diritto di riscatto e aspettano di sapere dove giocheranno nella prossima stagione. Per alcuni giocatori ci sarà la conferma. Altri cercheranno di giocarsi tutto in questo scampolo di campionato che è rimasto da disputare

di Gianluca Maggiacomo

La speranza è quella di essere riscattati. Borriello, Zarate, Maxi Lopez. E poi: Guarin, Kjaer e Marqinho. Tutti giocatori in prestito. Tutti in attesa di una chiamata dalle rispettive società per avere notizie sul futuro.

Come Alberto Aquilani. Il Milan vorrebbe comprarlo ma nicchia. Il Liverpool, che è proprietario del suo cartellino, vuole 8 milioni di euro. Troppo, secondo Galliani, che non vorrebbe andare oltre i 3 milioni. I rossoneri è probabile che facciano cadere l'opzione sul giocatore (che scatterebbe con la 25esima presenza in campionato) per poi ridiscutere tutto con i Reds. Si vedrà.

Tutt’altro che definita è anche la situazione di Marco Borriello. A Torino, sponda Juve, l’attaccante napoletano non ha brillato. Anzi. Poche presenze e un solo gol (ma pesantissimo, a Cesena). Non si sa ancora bene cosa intendano fare i bianconeri. Ma, stando alle voci che arrivano da Vinovo, pare che Marotta e Paratici lo lasceranno tornare a Roma.

Incerta è anche la posizione di Mauro Zarate. Arrivato all’Inter con tante speranze e con la convinzione di poter fare il famoso salto di qualità, Maurito ha visto più volte la panchina che il campo. L’argentino non si era integrato con gli schemi di Gasperini e non aveva feeling con Ranieri. Con l’arrivo di Stramaccioni qualcosa è cambiato. Zarate ha cominciato a giocare e a convincere. Moratti e Branca stanno pensando a un riscatto. Ma non mancano gli ostacoli. Uno in particolare: il prezzo. La Lazio vorrebbe 16 milioni di euro. Per i dirigenti nerazzurri la cifra è troppo alta. L’ideale sarebbe ottenere uno sconto, ma con Claudio Lotito non è mai facile. Un’ipotesi che stanno vagliando i vertici interisti è quella di prolungare il prestito fino al 2013 versando alla Lazio 8 milioni di euro.

Simon Kjaer, invece, sembra esser sul punto di lasciare la Roma. Il danese non ha convinto. Tanto che Baldini e Sabatini non vorrebbero esercitare il diritto di riscatto. I dirigenti giallorossi starebbero pensando di chiedere al Wolsfburg di prolungare il prestito di un altro anno, in modo da poter valutare meglio se investire o meno sul difensore classe ’89. Nel caso in cui il club tedesco dovesse rispondere con un “no”, la sensazione, ad ora, è che il domani di Kjaer sarà lontano dalla Capitale.

Ancora da decifrare il futuro di Maxi Lopez. L’argentino, a quanto apre, rimarrà a Milano. Il Catania dovrebbe guadagnare circa 8 milioni di euro, ma Galliani punterà ad abbassare il prezzo, magari inserendo qualche contropartita tecnica.

Resterà a Milano, sponda nerazzurra, anche Freddy Guarin. Il colombiano è stato spesso infortunato e ha giocato poco. L’Inter, però, sembra intenzionata a riscattarlo dal Porto. Il prezzo dell’operazione: 11 milioni di euro.

In mezzo a questo gruppo di giocatori in attesa di giudizio, c’è anche chi, pur in prestito, già dorme sonni tranquilli. È il caso di Martin Caceres. La Juventus lo aquisterà e al Siviglia andranno 8 milioni di euro (il contratto dell'uruguaiano prevedeva l'acquisto automatico in caso di primo o secondo posto dei bianconeri in campionato).

Nel club dei sicuri del riscatto c’è anche il giovane brasiliano Marquinho. La Roma lo aveva preso in prestito dal Fluminense a gennaio 2012. Il talento verdeoro ha convinto tutti e Baldini ha deciso di farlo trasferire definitivamente a Trigoria. Il costo dell’operazione si dovrebbe aggirare intorno ai 4,5 milioni di euro. Confermati anche Muntari e Mesbha che, salvo sorprese, rimarranno al Milan. Per gli altri, da Gago a Palombo, da Pazienza a Candreva, c’è da aspettare. E poi, in alcuni casi, ci sarà anche da trovarsi un'altra squadra.

Tutti i siti Sky