Caricamento in corso...
03 luglio 2012

Berlusconi Jr: "E' un altro Milan, giusto cambiare"

print-icon
pie

Pier Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Il figlio del presidente del Milan guarda al futuro rossonero: "Squadra diversa? Ogni tot anni è giusto cambiare"

Il figlio del presidente rossonero guarda al futuro: "E' giusto ogni tot anni ricominciare e lavorare a un progetto nuovo". E sull'ipotesi della cessione di Ibra: "I campioni come gli artisti vanno presi come sono, lui rimane un grande"

"E' un altro Milan, un Milan più giovane, è giusto ogni tot anni cambiare, e lavorare a un progetto nuovo anche in maniera profonda". Così ha risposto il vicepresidente di Mediaset, Pier Sivlio Berlusconi durante la presentazione dei nuovi palinsesti autunnali, a chi gli chiedeva qualche commento sul Milan.

"Di giocatori forti il Milan ne ha tanti", ha detto a chi elencava la fuoriuscita di calciatori come Inzaghi e Nesta. Alle insistenze se Ibra resterà o meno, Pier Sivlio Berlusconi ha risposto: "i campioni come gli artisti vanno presi come sono, lui rimane un grande". Ha avuto poi apprezzamenti per Montolivo ("un giocatore con personalità"), ma non ha voluto fare altri pronostici.

Tutti i siti Sky