Caricamento in corso...
05 luglio 2012

Galliani: "Julio Cesar? Il Milan ha già tre portieri"

print-icon

L'ad rossonero esclude la possibilità di un trasferimento del brasiliano dell'Inter. Verratti verso il Psg, si complica invece la trattativa Astori-Spartak. Ferrara chiama Pazzini alla Samp, alla Roma piace Bosingwa

Milan, mercato chiuso e niente Julio Cesar - In rotta con l'Inter, Julio Cesar non interessa al Milan. "Julio Cesar è un bravissimo portiere e un ragazzo molto simpatico, ma abbiamo tre portieri, Abbiati, Amelia e Gabriel, quindi siamo al completo", ha chiarito l'ad rossonero Adriano Galliani, precisando a Sky che il mercato del Milan "è chiuso: numericamente siamo assolutamente al completo".

Verratti-Psg, buoni presupposti per un accordo
- Il Pescara e il Paris Saint-Germain si sono incontrati per intavolare la trattativa che porterebbe Marco Verratti a Parigi. In Francia si parla di accordo raggiunto: secondo quanto riporta il portale francese Rmc Sport è praticamente fatta. Il sito riporta anche le cifre dell'accordo: al giocatore 1.8 milioni di euro per tre anni e al Pescara 14 milioni di euro, bonus compresi. Rmc cita anche un virgolettato di un non precisato amico del giocatore: "Tra Juventus e Parigi, Marco ha scelto le parole di Leonardo che sono state molto importanti. Leonardo gli ha fatto vedere i progetti futuri del Psg e Marco li ha accettati in pieno". Sul profilo Facebook riconducibile al giocatore, inoltre, da un paio d'ore si legge la scritta "PSG...".

Astori in Russia? - Il Cagliari sembrava aver trovato l'accordo con lo Spartak Mosca per la cessione di Davide Astori. Cellino non è ancora del tutto convinto e la trattativa per il giocatore rimane in stand-by.

Silvestre in nerazzurro - E' tutto fatto, manca solo l'ufficialità. Matias Silvestre andrà all'Inter. Si è ridotto il distacco tra le due società (l'Inter offriva sette milioni di euro, il Palermo ne voleva nove) e si è trovato l'accordo per portare il centrale in nerazzurro. Ai milanesi l'operazione costerà circa otto milioni di euro. Un prestito oneroso da due milioni di euro per le prossime due stagioni e poi altri sei milioni per il riscatto. Il calciatore si sta sottoponendo già alle visite mediche, così come Handanovic.

Ferrara si presenta -
"Pazzini è un tipo di giocatore che stiamo cercando anche per l'idea di gioco che vogliamo portare avanti. Nessun tipo di preclusione tecnica su di lui ma cerchiamo di tenere i piedi per terra senza lasciarci andare a facili entusiasmi". Risponde così Ciro Ferrara, neo tecnico della Sampdoria, a una domanda, durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo  tecnico blucerchiato, su un eventuale ritorno a Genova di Giampaolo Pazzini.

Parma, Santacroce a titolo definitivo - Il difensore Fabiano Santacroce è stato ceduto al Parma a titolo definitivo con accordo di partecipazione del Napoli. La notizia è sul sito ufficiale del club azzurro. Il difensore, 26 anni, già l'anno scorso in gialloblù, fa parte del gruppo Donandoni in pre-ritiro in Sardegna.

Veloso alla Dinamo Kiev - Il centrocampista portoghese Miguel Veloso lascia il Genoa e passa alla Dinamo Kiev. Veloso, che stamane è passato a Pegli per salutare, chiude così dopo due anni l'esperienza in maglia rossoblù. Tra le fila del Grifone, Veloso ha raccolto complessivamente 49 presenze in campionato, 20 nella prima stagione e 29 nell'ultima (due le reti realizzate). A comunicarlo è la società ligure sul sito ufficiale.

Roma, ecco Bradley. Piace Bosingwa - Michael Bradley
è praticamente un giocatore della Roma. Il centrocampista americano che nell'ultima stagione ha vesitito la maglia del Chievo è già a Roma per le visite mediche. Nel frattempo i giallorossi avrebbero messo gli occhi sull'esterno portoghese Bosingwa, in scadenza con il Chelsea.

Riquelme saluta il Boca - Dopo la sconfitta con il Corinthians in finale di Coppa Libertadores Juan Ramon Riquelme ha annunciato che non proseguirà a giocare con il Boca Juniors. "L'ho già detto al presidente. Per me è una decisione difficile ma mi sento di non aver più nulla da dare - afferma l'attaccante -. Amo questa società ma non posso più giocare a metà del mio potenziale, credo che questa sia stata l'ultima finale giocata ad alti livelli  della mia carriera".

Tutti i siti Sky