Caricamento in corso...
12 luglio 2012

Ibra, Psg o Milan? Perché sì e perché no

print-icon
ibr

Ibra sembra mandare a quel paese la squadra che tanto gli ha dato e cui tantissimo ha dato

Il fanta (ma non troppo) giochino della decisione più importante per Zlatan: tutte le ragioni per restare in rossonero, tutte quelle che, invece, spingerebbero il fuoriclasse svedese ad accettare la faraonica offerta degli sceicchi parigini

Perché sì al Psg...

- Potrei avere un contratto più lungo, un ingaggio migliore, un futuro assicurato
- E' vero il PSG non è ancora un grande club, ma gli sceicchi stanno investendo molto e c'è un progetto ambizioso
- Parigi è una città bellissima, e poi cambiare è sempre un bene. In due anni al Milan potrei aver chiuso il mio ciclo. Forse è arrivato il momento di aprirne un altro, con nuovi stimoli...
- Dopo aver riportato Inter e Milan alla vittoria in campionato, la Ligue 1 con il Paris Saint Germain sarebbe un altro grande risultato. Una vittoria che a Parigi manca da 18 anni
- E poi.. c'è sempre la Champions. Il Paris Saint Germain ha i mezzi e l'ambizione  giusta per vincerla.
- Ho già vinto in Spagna, in Olanda e in Italia. Potrei aggiungere un altro Paese al mio curriculum

Perché sì al Milan...

- Milano è casa mia. Ho comprato casa, i miei figli vanno a scuola qui, la mia famiglia è felice e perfettamente ambientata.
- La mia idea era quella di chiudere la carriera in rossonero, l'ho detto tante volte... Provare a rimanere in un club per più di due stagioni, rispettare il contratto..
- Il Milan ha un fascino, una tradizione e una storia che parlano da soli… Non puoi non competere per grandi obiettivi quando giochi nel Milan..
- La Ligue 1 non ha lo stesso fascino della Serie A, non ha lo stesso appeal, la stessa qualità
- Come è successo per il City, per il PSG potrebbero volerci anni per vincere qualcosa… Io ho 31 anni e non posso permettermi di aspettare. Se io e Thiago restassimo al Milan invece…

Tutti i siti Sky