Caricamento in corso...
18 luglio 2012

Milan, incontro per Leandro Damiao. Mudingayi all'Inter

print-icon

La dirigenza rossonera ha parlato con Vinicius Prates, che cura gli interessi dell'attaccante brasiliano. Il centrocampista congolese in nerazzurro: prestito con diritto di riscatto. Destro verso la Roma

Milan, caccia al top player. Vinicius Prates, agente di Leandro Damiao, è stato in via Turati. Il brasiliano è uno dei tre candidati per l'attacco rossonero, in cerca dell'erede di Ibra.
In sede del Milan anche il procuratore di Poulsen, terzino sinistro classe '84 dell'Az Alkmaar, in scadenza di contratto.
"Prenderemo un fuoriclasse in attacco, ma c'è tempo fino al 31 agosto". Così Adriano Galliani all'uscita del ristorante milanese 'Giannino', rassicura i tifosi rossoneri che, dopo la cessione di Ibra, un campione arriverà entro la fine del mercato. Certo, invece, sul futuro di Robinho, pressato dal Santos. "Robinho non lo vendiamo", ha aggiunto. Poi Galliani scherza su Destro e racconta un aneddoto della cena con Preziosi. "Stasera lo ha chiamato Sabatini, quando ho risposto io, gli è venuto un colpo. A parte gli scherzi, noi non disturbiamo la Roma su Destro".

Inter, definito l'ingaggio di Gabi Mudingayi. Il centrocampista dal passaporto belga arriva in prestito con diritto di riscatto. Al Bologna dal 2008, è in Italia dal 2004 (Torino e Lazio).
Tottenham e Palmeiras si contendono Julio Cesar.

Juve, troppi 30 milioni per Jovetic. Montella: "Se va via gioco io". Il direttore sportivo della Fiorentina Pradé chiede 30 milioni per Jovetic e il direttore generale della Juve Marotta risponde "no grazie". Il dirigente della Juventus è categorico: "30 milioni sono intrattabili, ognuno poi può fare le valutazioni che crede, è un diritto legittimo, ma noi non abbiamo mai intavolato una trattativa con la Fiorentina. Per ora e con queste cifre non ne parliamo".

Intanto l'allenatore viola Vincenzo Montella l'ha presa a ridere: "Se Jovetic dovesse andare via e non arrivasse nessuno di pari valore? Allora mi allenerei e giocherei io". La Fiorentina è ancora un cantiere aperto, ma il tecnico ha le idee chiare: "Tutti quelli che vogliono andarsene possono farlo in cambio di offerte adeguate. Con Jovetic ho parlato il primo giorno per capire le sue intenzioni, quanto ci siamo detti resta tra noi. Se lo vedo motivato o pensieroso? Entrambe le cose data la situazione e comunque si sta allenando bene". Sui possibili nuovi arrivi: "Stiamo aspettando Viviano, mi sarebbe piaciuto avere già qualche acquisto in più, la priorità è completare il centrocampo dove ora siamo carenti. Chi tra Elm e Ralf? Mi auguro entrambi".

Destro promesso alla Roma. Incontro Preziosi-Mezzaroma. Il presidente del Genoa Enrico Preziosi e quello del Siena Mezzaroma a colloquio per tentare di sbloccare la situazione di Mattia Destro. Preziosi in mattinata aveva così commentato la vicenda sull'attaccante. "Abbiamo fatto un'offerta al Siena - ha detto - Dovessero accettarla, il giocatore andrà alla Roma perché ho un accordo con Sabatini. Se il Siena non accetterà, Destro giocherà con loro".

Pescara, quinquennale a Quintero.
Il 19enne Juan Fernando Quintero è ufficialmente un giocatore del Pescara. Il centrocampista colombiano - nato a Medellin il 18 gennaio 1993, l'anno scorso in forza all'Atletico Nacional, ma in prestito dall'Envigado - arriva in biancazzurro per raccogliere la pesante eredità di Marco Verratti, ceduto al Psg. Operazione da circa 2 milioni di euro più il 10% della eventuale futura vendita. Al giocatore 5 anni di contratto a 200 mila euro a stagione più bonus (fino ad arrivare a 300 mila). Bruciate Inter e Siena che avevano provato ad inserirsi in coppia nell’operazione.

Palermo: si chiude per Viviano. Balzaretti resta. Oggi potrebbe essere il giorno decisivo per il futuro di Viviano. Se lo augura il presidente del Palermo Zamparini che al suo arrivo in via Rosellini ha dichiarato: "Vediamo oggi di riuscire a parlare con l'Inter e di chiudere al più presto". Il numero uno rosanero ha parlato anche del terzino della Nazionale Federico Balzaretti. "Ci sono state delle offerte, il Napoli insisteva, ne ho parlato con il ragazzo, ma lui ha detto che preferisce rimanere con noi. Avevo dato la mia disponibilità solo nel caso in cui si fosse trasferito a Parigi, ma questa ipotesi non si e' concretizzata".

Cellini blinda Astori. Davide Astori è "incedibile". Così il presidente del Cagliari Massimo Cellino al suo arrivo in Lega ha risposto alle domande sul futuro del difensore centrale. "E' incedibile perché il Cagliari non vuole venderlo e perché Astori vuole restare", ha aggiunto Cellino. Ma se glielo chiedesse il suo amico Adriano Galliani per rinforzare il Milan? "Galliani è appunto un amico e ha promesso di non chiedermelo", ha tagliato corto con un sorriso il presidente del Cagliari.

Pozzo Jr: Benatia e Danilo restano a Udine. L'Udinese non ha messo sul mercato Benatia e Danilo. Lo ha assicurato Gino Pozzo. "Restano entrambi, non possiamo trattare tutti i nostri giocatori. Abbiamo già fatto il nostro mercato", ha spiegato il figlio del patron del club friulano Giampaolo Pozzo, lasciando però in bilico la situazione del difensore Armero, nel mirino della Juventus. "E' un giocatore importante per l'Udinese - ha detto Gino Pozzo - vedremo cosa porta il mercato".

Spalletti punta sull'italian style. Pazzini, Gilardino, Quagliarella, Destro, Pepe sono tra i giocatori italiani che figurano nella rosa di undici nomi indicati da Luciano Spalletti per rafforzare il suo Zenit. Lo riferisce il quotidiano Tvoi Dien. Il tecnico italiano, secondo una fonte del club citata dal giornale, sostiene di essere soddisfatto del nucleo della squadra ma vorrebbe rafforzarne il reparto offensivo con due nuovi giocatori.

Garrone esclude un ritorno di Cassano alla Samp. Un ritorno di Antonio Cassano alla Sampdoria "è da escludere tassativamente per questa stagione". Lo ha chiarito il vicepresidente vicario doriano Edoardo Garrone. "Il rapporto con Cassano è ottimo, con lui abbiamo passato momenti stupendi ma nella vita - ha osservato - le strade si dividono ed è un bene che stia un po' al Milan".

Atalanta: arriva Parra. In mongolfiera. L'Atalanta ha preso l'attaccante argentino Facundo Parra. Il bomber prelevato dall'Independiente è stato presentato direttamente ai tifosi, durante la tradizionale "festa della Dea" ieri sera a Bergamo. Spettacolari le modalità della presentazione. Parra, 27 anni, è infatti arrivato a bordo di una mongolfiera nerazzurra insieme al presidente Percassi, per la gioia delle migliaia di sostenitori atalantini presenti.

Tutti i siti Sky