Caricamento in corso...
22 settembre 2012

Guardiola al Milan? Pep: "Non si può mai dire, ma non ora"

print-icon
pep

Guardiola per il dopo Allegri? I tifosi rossoneri sognano...

A chi gli chiedeva del suo futuro a Milano o a Manchester, l'ex allenatore del Barcellona ha risposto così: "Non si può mai dire, ma ho detto che quest'anno non avrei allenato". Per ora si gode New York, studia l'inglese, scopre la città

Pep Guardiola non cede. Ha deciso di prendersi almeno un anno di pausa e non ha intenzione di ripensarci. L'ex tecnico del Barcellona, in Messico per un evento benefico, ha ribadito che è felice con la sua famiglia a New York e a chi gli chiedeva delle voci che lo accostano alla panchina della nazionale spagnola, ma anche del Milan e del Manchester United, ha risposto: "Non si sa mai, dico solo che quest'anno non tornerò ad allenare, sto bene a New York con la mia famiglia". Per ora Guardiola ha spiegato di volersi godere la "normalita'" di accompagnare i tre figli a scuola, di imparare l'inglese e di "scoprire New York". "Non so quando tornerò ad allenare", ha aggiunto, "quando ne avrò voglia lo farò ma in questo momento non ne ho".

Il tecnico catalano ha anche minimizzato i suoi meriti per i titoli vinti con il Barcellona e per il gioco che ha dato alla squadra azulgrana. "Io ho semplicemente seguito una tradizione iniziata con Johan Cruyff e poi avevo grandi giocatori e grazie a loro siamo riusciti a far felice la gente e a far divertire gli appassionati di calcio. Messi? Difficile esprimere a parole le emozioni che provi vedendolo giocare". Guardiola ha avuto belle parole anche per il calcio messicano. "Messico campione del mondo? Tutto è possibile, qualche anno fa era impensabile immaginare una Spagna capace di vincere il Mondiale e per due volte di fila l'Europeo. I messicani fanno un buon calcio, con possesso palla e gioco offensivo, io mi sono innamorato della nazionale messicana ai Mondiali del 2006 in Germania"

Tutti i siti Sky