Caricamento in corso...
08 novembre 2012

Nessun incontro col Milan. Pep valuta offerte da New York

print-icon
pep

Pep Guardiola sta alla finestra. Di un attico a Manhattan

L'agente di Guardiola, Jose Maria Orobitg, fa sapere che "qualsiasi offerta verrà seriamente presa in considerazione, senza alcuna preclusione. Le porte restano aperte per tutti". Ma in Inghilterra sono convinti che il City sia in pole position

Chelsea e Manchester City possono continuare a sperare perché Pep Guardiola non solo non ha scelto il Milan, ma neppure ha parlato con la dirigenza rossonera. La smentita arriva direttamente dal procuratore del tecnico catalano Jose Maria Orobitg, che in un'intervista al Sun smentisce che siano avvenuti incontri con l'ad Adriano Galliani.

Non solo, Orobitg fa anche sapere che qualsiasi offerta verrà seriamente presa in considerazione, senza alcuna preclusione. "Le porte restano aperte per tutti così come lo sono per Manchester City, Chelsea e chi altro - ha dichiarato Orobitg -. Pep ascolterà ogni offerta e poi farà le sue valutazioni. Ma per il momento non abbiamo parlato con il Milan perché Guardiola non allenerà fino alla prossima stagione".

Dall'Inghilterra si dicono convinti che il City resti in pole-position per via degli arrivi all'Etihad stadium di due ex Barcellona, stretti alleati di Guardiola al Nou Camp: Ferran Soriano e Txiki Begiristain. E ora che l'eliminazione dalla Champions League dei Citizens appare inevitabile, il futuro di Roberto Mancini, nonostante il contratto fino al 2017, torna più che mai incerto. Così come torna d'attualità l'interessamento del City per Daniele De Rossi, già obiettivo di Mancini la scorsa estate, che potrebbe clamorosamente arrivare il prossimo gennaio dopo le ultime dichiarazioni di Franco Baldini. Gli inglesi sono pronti a tornare alla carica con un'offerta che si aggira sui 30 milioni di euro.

Tutti i siti Sky