Caricamento in corso...
04 dicembre 2012

Berlusconi: "Balotelli? Non è un sogno". Robinho resta

print-icon

Voci di mercato sostengono un interessamento del Santos per l'attaccante rossonero, ma Galliani smentisce l'ipotesi. Poi il presidente apre al possibile arrivo di SuperMario

Il Milan vuole trattenere Robinho. Lo ha ribadito l'ad rossonero Adriano Galliani, dopo le dichiarazioni dell'attaccante brasiliano che è nel mirino del Santos e pochi giorni fa ha lasciato un punto interrogativo sul suo futuro, sostenendo che "solo Dio sa" se resterà al Milan.

Robinho resta - "Il nostro futuro lo conosce solo Dio, vale per tutti - ha osservato Galliani prima del consueto pranzo ufficiale con i dirigenti dello Zenit San Pietroburgo e i delegati della Uefa che precede a sfida di Champions League- La nostra intenzione è tenerlo qui, poi vedremo".

A proposito delle mosse rossonere per il mercato di gennaio Galliani ha chiarito che "colpi in canna non ce ne sono. Abbiamo 32 giocatori in rosa, se non vanno via 4 o 5 non prendiamo nessuno. Comunque non andrà via nessuno dei primissimi".

Balotelli si può - "No, Balotelli non è un sogno". Una frase che apre le speranze dei tifosi rossoneri perché le parole sono del presidente Silvio Berlusconi, nel-prepartita della gara di Champions League contro lo Zenit San Pietroburgo. Un'apertura nei confronti dell'attaccante italiano del Manchester City e, del resto, anche nei giorni scorsi Berlusconi non aveva nascosto la stima per il centravanti azzurro. Il numero 1 del club rossonero, che ha fatto visita alla squadra nello spogliatoio ha anche dichiarato "speriamo che il Milan continui cosi'" e sulle parole di Montolivo che ha definito le sue visite a Milanello come "doping psicologico", ha commentato: "mi sembra che possa essere così, speriamo". Poi una domanda su Robinho. "Va via? No", ha detto Berlusconi.

Tutti i siti Sky