Caricamento in corso...
03 gennaio 2013

Milan, Berlusconi punta Destro. No a Osvaldo e Drogba

print-icon
des

Mattia Destro è gradito a Berlusconi per il suo Milan (Getty)

Il presidente dei rossoneri ha ipotizzato le prossime strategie di mercato del club: "Destro lo porterei al Milan, Osvaldo e Drogba sono oltre i limiti di età che ci siamo dati". Su Balotelli: "Non mi convince come uomo"

Sì a Destro, no a Osvaldo e Drogba. Ospite di Radio-Radio, Silvio Berlusconi risponde così a chi gli chiede se è 'interessato' ai due attaccanti della Roma e all'ivoriano. "Se mi piacerebbe avere Destro al Milan? Sicuramente. Osvaldo? Supera i limiti di età che ci siamo dati per formare una squadra di giovani". Analogamente, anche "Drogba ha 34 anni ed è fuori dalla linea". "Abbiamo bisogno di 2-3 anni per una squadra competitiva in Italia e nel mondo - spiega Berlusconi - Ma dobbiamo partire da una squadra di giovani. Ora ne abbiamo tre e ne stiamo seguendo circa 100 in tutto il mondo".

"Cavani sta bene al Napoli. Alla mia età non è più il tempo per fare follie...", ha ribadito Berlusconi all'emittente radiofonica campana Radio Kiss Kiss, Silvio. "Sono sicuro - ha detto - che l'attaccante uruguaiano garantirà vittorie in Europa al presidente De Laurentis". In merito al possibile passaggio di Flamini al Napoli Berlusconi è netto: "Non ne ho mai sentito parlare, non lo escludo, ma io non ne ho sentito parlare".

"Purtroppo Pato ha denunciato la volontà di tornare per un anno o due in Brasile promettendoci però di ritornare successivamente al Milan, quindi  stiamo cercando di collocarlo presso la prima squadra del Sudamerica, il Corinthians, che mi sembra che non sia una collocazione così malvagia".

"La Juve è irraggiungibile, è senz'altro la squadra più forte", ha concluso il presidente del Milan parlando del campionato.

Tutti i siti Sky