Caricamento in corso...
18 marzo 2013

Marotta e la Juve che verrà: "Conte resta, Ibra non torna"

print-icon

Il dg dà per scontata la permanenza del tecnico: "Nessuno, tranne Ferguson, si lega per sempre ad un club, ma noi resteremo ancora insieme". E sull'ipotesi di riportare lo svedese in Italia: "Ora non rientra nei nostri parametri"

C'è il rischio che Antonio Conte vada davvero via dall'Italia, come ha ventilato ieri? "La sua è stata un'esternazione molto istintiva legata alla partita e contingente - puntualizza Marotta - Conte è un ottimo allenatore e spero possa restare alla Juventus il più a lungo possibile. Una grande società, adesso una delle migliori d'Europa, una società di eccellenza. E' ovvio che un allenatore non posso restare una vita in una società, a parte Ferguson, ma io sono certo che nei prossimi anni avremo ancora Conte con noi".

Andata e ritorno?
- Zlatan Ibrahimovic non tornerà, almeno per il momento, a vestire la maglia della Juventus. Ad assicurarlo, ai microfoni di Radio Anch'io Sport su Radio1, è il direttore generale dell'area sportiva e amministratore delegato della Juventus, Giuseppe Marotta. "Nedved ha esternato una valutazione tecnica, dicendo che è un campione, cosa che condivido - spiega il dirigente bianconero - cosa diversa è considerarlo un profilo da Juventus: i paramentri che lo accompagnano non sono i nostri, per cui non sarà un giocatore da Juventus".


Tutti i siti Sky