Caricamento in corso...
23 marzo 2013

Cavani e Mazzarri, De Laurentiis conferma i suoi gioielli

print-icon

Il presidente del Napoli esprime tutta la propria stima nei confronti del tecnico ("Non lo cambio con nessuno. Ma se lui vuole può cambiare presidente") e fissa il prezzo per il Matador: "Solo due squadre possono permettersi di spendere 70 milioni"

"Mazzarri non lo cambio con nessuno". Aurelio De Laurentiis si tiene stretto il suo tecnico, dichiarando tutta la propria stima: "Il cambio di Mazzarri dipende eventualmente solo da lui. Mazzarri potrà cambiare presidente con un altro presidente, ma io non cambio Mazzarri con un altro allenatore. L'ho scelto, vivo benissimo da parecchi anni con lui e non si pone il problema. Se lui si è stancato e vuole fermarsi o fare un'altra esperienza, lo decide lui".

Pur dicendo di voler pensare al Torino ("Squadra tosta. Visto Cerci l'altra sera?"), parla anche di Cavani e del futuro dell'uruguaiano. "Cavani rimane, anche perché 70 milioni per la clausola sono forse due le squadre a poterli spendere e bisogna vedere se gli allenatori sono gli stessi o cambieranno perché alla fine sono sempre loro a decidere. Cavani ha sempre dimostrato grande fervore, grande amicizia e professionalità, è sempre stato attaccato alla maglia del Napoli, ovvio che in un ragazzo di 25 anni ci possa essere attrazione verso club come Barcellona o Real Madrid".

E sulle ultime vicende extra calcistiche, che hanno visto coinvolto proprio Cavani, De Laurentiis dice che la società non si permette "di entrare nella vita privata dei calciatori, Cavani è un calciatore, ma dall'altro lato è un uomo e per questo ha una sua vita privata sulla quale non metto bocca".

Tutti i siti Sky