Caricamento in corso...
18 aprile 2013

Raiola: "Balo icona moderna. Ibra in Italia? Sì, no, forse"

print-icon

"Come le opere d'arte non avrà prezzo", assicura l'agente di SuperMario. Che poi lascia uno spiraglio aperto sul ritorno dello svedese in Serie A: "Nel calciomercato tutto è sempre possibile, ma attualmente lui si trova molto bene al Psg"

Mino Raiola torna sul suo paragone preferito e ancora una volta accosta Mario Balotelli a un'opera d'arte: "Non ha prezzo" - ha ribadito l'agente del rossonero, sottolineando il grande affare fatto dal Milan che l'ha prelevato dal Manchester City: "Diventerà uno dei più grandi del mondo".
Nel frattempo, si accontenta di dipingerlo come "un'icona dei nostri tempi", simbolo di un'Italia che lotta contro il razzismo e che proprio grazie a SuperMario potrebbe riuscire a eliminare questa piaga dal nostro calcio.

Il "quasi" di Zlatan - Parlando di un altro suo illustre assistito, Zlatan Ibrahimovic, Raiola ha invece lasciato aperto uno spiraglio riguardo un eventuale ritorno in Italia dello svedese: "Impossibile. Quasi". Ed è proprio il "quasi" a fare la differenza quando si parla del futuro di uno degli uomini più desiderati nel mondo del calcio.
Intervenuto a Sky Sport24, Raiola ha confermato le dichiarazioni rilasciate quasi un mese fa: "Oggi è impossibile rivederlo in Serie A, ma domani forse no". D'altronde, "nel calciomercato tutto è sempre possibile. So che Zlatan è molto contento a Parigi e che il Psg è contento di lui, quindi non vedo perchè debba andare via. Credo sia quasi impossibile".

"Non comanda sua moglie" - L'amore per l'Italia dello svedese è cosa nota, come conferma Raiola: "Non ha mai fatto mistero del fatto che l'Italia sia la sua seconda casa, è nel suo cuore, e se veramente tornasse ci sono 2-3 squadre che possono permetterselo: Milan, Inter e Juventus. Ma poi ci sono anche Real Madrid, Manchester City, Chelsea", ricorda. E il legame con l'Italia riguarda tutta l'intera famiglia: "Sua moglie sta molto bene a Parigi. e non è lei che influisce sulle sue scelte. I 'miei' giocatori hanno un carattere speciale, non sono le mogli che comandano...".

Tutti i siti Sky