Caricamento in corso...
10 maggio 2013

Patto Moratti-Strama: l'Inter pianifica mercato e futuro

print-icon

Presidente e allenatore si sono incontrati in sede: al termine di una lunga chiacchierata, il tecnico ha dichiarato che "tutto è andato bene". Si è parlato di mercato, i nomi che circolano sono sempre i soliti: Menez, Gomez, Montoya. E spunta Remy del Qpr

Più che un "vertice" di mercato, una lunga e serena chiacchierata, quella che c'è stata nel pomeriggio presso la sede dell'Inter tra Massimo Moratti e Andrea Stramaccioni. Assenti gli uomini-mercato Branca e Ausilio, presidente e allenatore si sono riuniti per porre le basi della prossima campagna acquisti. Un incontro che rafforza il loro rapporto nonostante le difficoltà dell'ultimo periodo in casa Inter.
La discussione ha riguardato "progetti e programmi" e "tutto è andato bene", ha detto Stramaccioni all'uscita.

Naturalmente ci sarà tempo per confrontarsi di nuovo e organizzare la strategia di mercato per riportare in alto l'Inter, ma intanto è certo che i nerazzurri sono già partiti con un buon anticipo, mettendo a segno dei colpi e programmando quelli estivi.

I nomi, dunque. Se, come tutto fa pensare, nella prossima stagione l'Inter di Stramaccioni giocherà con il 4-3-3, servono almeno un paio di esterni offensivi (si sono fatti i nomi di Menez e di Gomez del Catania, oltre a Remy del Qpr, ultima idea), considerando che sono già stati presi Icardi e Botta (nonostante il brutto e recente infortunio).
Altra grande esigenza è il centrocampista davanti alla difesa (Fabregas è un'operazione difficile), oltre all'esterno destro. Jonathan e Schelotto non hanno convinto, e con l'assenza forzata di Zanetti serve un nome importante: si parla di Montoya. Ad ogni modo, quasi certamente, si passerà da una cessione importante. Quella di Handanovic?

Tutti i siti Sky