Caricamento in corso...
12 maggio 2013

Le verità di Mino: Ibra non si muove. Balo? Bastava crederci

print-icon

"Zlatan non lascerà il Psg", assicura Raiola, chiudendo la porta alla Juve. E su Balotelli: "Chi ha creduto in lui è stato premiato, chi non ha creduto in lui è stato penalizzato". Chiaro il riferimento al Manchester City, sconfitto nella finale di FA Cup

Zlatan Ibrahimovic non si muoverà dal Paris Saint Germain: ad assicurarlo è Mino Raiola, agente dell'attaccante svedese, che ha smentito quindi la possibilità che Ibra torni alla Juventus.

Punito chi non crede - "C'è stato un incontro con il Psg due mesi fa, il progetto calcistico gira attorno a lui e non c'è nessuna intenzione di cederlo nè lui ha mai chiesto di essere ceduto", ha spiegato ai microfoni di Sky Sport poco prima del fischio d'inizio di Milan-Roma.
E proprio nel Milan gioca adesso Mario Balotelli, 11 gol in 11 partite: "Se mi aspettavo che facesse così bene? Sì, Mario si è calmato molto anche su altri aspetti, non mi aspettavo che il Manchester lo cedesse. C'è chi ha creduto in lui ed è stato premiato, invece chi non ha creduto in lui è stato penalizzato", sottolinea Raiola.

La serenità di Mario - "Credo che Mario abbia trovato qualcosa dentro di sè che gli ha dato serenità, lui ha richiesto di tornare in Italia, lui l'ha sentito fortemente, esulta e lo fa di cuore. Lui le cose per forza non le fa...".
"Copertine per me? No, non ne cerco - assicura -. Se le copertine ci sono sono per i miei giocatori. Spero però che l'estate non sarà tranquilla perché se no siamo morti".

Se l'Empoli volesse Pogba... -
Quanto vale Paul Pogba? "Difficile dare il valore, dipende da chi ti vuole comprare. Se viene il Manchester City o il Real Madrid o altri allora il giocatore ha un valore X, se arriva l'Empoli, con tutto il rispetto, vale B. Per il momento la Juve me l'ha confermato come incedibile. Robinho? Resta al Milan".

Tutti i siti Sky