Caricamento in corso...
14 maggio 2013

Allegri-Roma, nessun incontro. Tutti vogliono Ancelotti

print-icon

Dopo la notizia dell'esonero di Mancini dal City impazza il mercato delle panchine. L'allenatore del Milan smentisce contatti con la società giallorossa. Il tecnico del Psg potrebbe sostituire Mourinho. L'agente di Benitez: "Nessuna offerta dall'Italia"

"Non ho incontrato la Roma". Così Massimiliano Allegri smentisce che il suo futuro possa essere giallorosso. Suo sito ufficiale del Milan è infatto comparso un comunicato stampa: "In riferimento ad alcune notizie pubblicate oggi su qualche quotidiano, Massimiliano Allegri smentisce di aver incontrato alcun rappresentante della società A.S. Roma".

Napoli - Allegri è corteggiato, si sa, anche da De Laurentiis. Ma l'allenatore del Milan per ora è bloccato dal club rossonero, a patto che arrivi il terzo posto. Eventualmente, per il dopo Mazzarri, a Napoli spunta anche il nome di Benitez, anche se l'agente dell'allenatore tende a precisare: "Al momento non ho ricevuto  offerte dall'Italia o altri Paesi. Rafa ora è concentrato  esclusivamente sulla finale di Europa League contro il Benfica e sull'ultima partita di Premier League". Queste le parole di Manuel Garcia Quilon, che non ha tuttavia escluso un possibile ritorno nel Bel Paese del suo assistito: "Dalla prossima settimana valuteremo eventuali proposte. Se arriveranno offerte  interessanti dall'Italia, le prenderemo in considerazione. Ma ripeto, ad oggi, non ci sono state proposte dal Napoli o dalla Roma".

Inter e Juve - E intanto, mentre Agnelli si tiene stretto Conte: "Si attende solo l'ok dell'allenatore", sponda Inter il presidente Moratti tranquillizza Stramaccioni: "Per ora nessun dubbio", ma ancora non ci sono certezze sul futuro dell'allenatore nerazzurro.

Ancelotti - "Hello Carlo, this is Alex...": così, secondo il quotidiano Le Parisien, è cominciata la telefonata con la quale Sir Alex Ferguson, la settimana scorsa, avrebbe offerto al suo amico Carlo Ancelotti la successione sulla panchina del Manchester United. Neopensionato della panchina, Ferguson, 71 anni, buon amico di Ancelotti dai tempi in cui il tecnico emiliano allenava il Chelsea, ha pensato proprio a lui per lo United. Carlo Ancelotti, secondo Le Parisien, si è detto onorato ma ha gentilmente declinato l'offerta "per tenere fede al suo impegno verbale e morale con Florentino Perez, presidente del Real Madrid".

Insomma, la notizia dell'esonero di Mancini dal City è solo l'inizio. Il mercato delle panchine è pronto a dire la sua.

Tutti i siti Sky