Caricamento in corso...
24 maggio 2013

Inter, Mazzarri il nuovo allenatore. Moratti: l'ho scelto io

print-icon

La società nerazzurra ha ufficializzato sul proprio sito l'esonero di Andrea Stramaccioni. Al suo posto l'ex tecnico del Napoli, Walter Mazzarri: accordo biennale. Moratti: "Scelta fatta con attenzione"

Andrea Stramaccioni non è più l'allenatore dell'Inter, al suo posto arriva Walter Mazzarri: la notizia è stata comunicata ufficialmente dall'Inter. Ecco il testo del comunicato pubblicato sul sito della società: "Fc Internazionale comunica di aver raggiunto l'accordo con Walter Mazzarri, nuovo allenatore dell'Inter. Fc Internazionale ringrazia Andrea Stramaccioni per il grande impegno profuso e la professionalità dimostrata in un anno particolarmente difficile". L'accordo con Mazzarri - recita ancora la nota - avrà durata biennale".

Moratti: "L'ho scelto io" - "Ho scelto io Mazzarri": lo dice Massimo Moratti riguardo al nuovo allenatore dell'Inter. "Mi dispiace per Andrea Stramaccioni", aggiunge il presidente. "La prossima stagione sarà difficile e avevamo bisogno di un tecnico dell'esperienza di Mazzarri. Stramaccioni ha talento e diventerà uno dei migliori
allenatori italiani ma è stato particolarmente sfortunato e aveva bisogno di trovarsi in una situazione più facile". "Quella di Mazzarri è una scelta fatta con attenzione. Parleremo con il tecnico della campagna acquisti e le speranze saranno a livello della squadra", spiega Moratti all'uscita dalla sede dell'Inter dopo l'ufficialità dell'arrivo a Milano del tecnico toscano. "Quest'anno non siamo partiti male, abbiamo costruito una squadra per vincere, ma ci sono state tante 'catastrofi' che ci hanno messo in condizione di fare meno bene", ha aggiunto il presidente nerazzurro. E poi una battuta sul suo futuro: "Vendere l'Inter? Figuriamoci...": così Moratti smentisce le voci di una possibile cessione del pacchetto di maggioranza della società nerazzurra.

La lunga telenovela in giornata - L'Inter avrebbe comunicato verso le 15 ad Andrea Stramaccioni l'esonero dall'incarico di allenatore dell'Inter. Attesa per ore dell'ufficialità della notiiza che tardava ad arrivare. Nel pomeriggio, arrivando nei suoi uffici della Saras, Moratti non si era infatti espresso in merito: "Non ho niente da comunicare" erano infatti le uniche parole pronunciate sull'esonero - praticamente già avvenuto - di Andrea Stramaccioni.
Poi, uscendo attorno alle 18.30, aveva asemplicemente aggiunto: "Penso che entro la fine di questa settimana diremo cosa succede, che si tratti di Mazzarri o no". I tempi, alla fine, sono stati più celeri.

Tutti i siti Sky