Caricamento in corso...
07 giugno 2013

SuperPippo, passi da gigante. Primavera del Milan a Inzaghi

print-icon
inz

Inzaghi lascia la panchina degli Allievi: "promosso" in Primavera (getty)

Il club rossonero annuncia ufficialmente la scelta di affidare all'ex-attaccante la squadra Primavera, appena sconfitta dall'Atalanta nella semifinale scudetto. Un altro passo verso la panchina dei "grandi", a cui è destinato...

Pippo Inzaghi è il nuovo allenatore della Primavera del Milan. Come previsto, dopo una stagione alla guida degli Allievi nazionali, l'ex attaccante, 30 anni ad agosto, prende il posto di Aldo Dolcetti, che ieri ha perso la semifinale scudetto con la Primavera e diventerà il coordinatore tecnico dell'area metodologica, sorta di tramite fra Massimiliano Allegri e gli allenatori del settore giovanile milanista.

Inoltre il Milan comunica di aver prolungato fino al 2016 il contratto con Inzaghi che, prima di iniziare la nuova avventura, con gli Allievi nazionali da martedi' prossimo sara' impegnato nelle finali a otto per lo scudetto a Chianciano Terme, e affrontera' nel girone Inter, Juventus e Genoa.
Inzaghi: Sogno già lo scudetto - "Il gesto del Milan è molto importante, legarmi per tre anni è una cosa bellissima, sono molto contento e onorato di allenare la Primavera", dichiara SuperPippo. "In questo momento sento una grande considerazione da parte di tutti, in futuro dovrò dimostrare di essere bravo sul campo e di essere una persona credibile", aggiunge. "Mi sono staccato da un mondo bellissimo, pensavo mi mancasse da morire, invece allenare è una cosa stupenda". E ora, avanti con il prossimo obiettivo: "Abbiamo un sogno: vincere lo scudetto. Non siamo i favoriti, ma non ci costa nulla sognare. Io cerco di portare ai ragazzi quello che mi ha sempre contraddistinto da giocatore: sei obbligato a giocare per vincere, dobbiamo uscire sempre a testa alta da ogni partita".

Tutti i siti Sky