Caricamento in corso...
11 giugno 2013

Galliani scarica Ambrosini: "El Shaarawy non è incedibile"

print-icon

L'ad del Milan saluta il centrocampista dopo 18 anni: "Le ragioni d'età hanno vinto sul cuore". E ancora: "Nessuna trattativa col City per Tevez. Il Faraone ? Dopo anni di esperienza non dirò più che un giocatore è incedibile, perché tutto può succedere"

L’addio a Massimo Ambrosini, ma non solo. Dichiarazioni importanti di Adriano Galliani sul futuro del Milan: l’amministratore delegato rossonero, in conferenza stampa nel corso della crociera a bordo di MCS Fantasia, si è congedato dal centrocampista, ha investito Montolivo in qualità di capitano e, soprattutto, ha tolto dal piedistallo Stephan El Shaarawy, corteggiatissimo in chiave mercato.

Il saluto ad Ambrosini - “Dopo 18 anni si separano le nostre strade – ha annunciato l’ad rossonero -, mi dispiace molto salutare Ambro, è una decisione che mi vede emotivamente molto coinvolto. Mi scuso con Massimo se ancora non avevamo comunicato la decisione. Siamo stati combattuti per diversi giorni”. Il centrocampista 36enne è motivato a perseguire l’agonismo, come ha spiegato il suo procuratore Moreno Reggi, ma Galliani ha rimarcato come “Anche lui è molto dispiaciuto, ma alla fine le ragioni d’età hanno avuto il sopravvento sulle quelle emotive”.

El Shaarawy in vetrina - “Se Christian Abbiati è d’accordo - ha proseguito Galliani - il prossimo anno Riccardo Montolivo sarà il capitano”. E se Boateng “non ha mai chiesto di essere ceduto”, il futuro di El Shaarawy appare decisamente nebuloso: “Non c’è alcuna trattativa con il City per Tevez e il Faraone, ma c’è parecchio interesse per quest’ultimo. Dopo anni di esperienza non dirò mai più che un giocatore è incedibile, perché tutto può succedere. Ed El Shaarawy al momento ha richieste”.

Tutti i siti Sky