Caricamento in corso...
06 luglio 2013

Galliani: "In avanti siamo coperti". Ma prenota Ljajic

print-icon
lja

Adem Ljajic potrebbe essere un obiettivo del Milan (Getty)

L'ad del Milan ha parlato anche di mercato durante l'evento benefico organizzato a Camaiore in ricordo del giornalista di Milan Channel Claudio Lippi: "Abbiamo cinque punte, non siamo mica la Juve". Su Balotelli: "Nessuna clausola studiata per lui"

"Qualche anno fa ci potevamo permettere di avere in squadra, e dunque nel campionato italiano, Marco Van Basten, Ruud Gullit e Franklin Rijkaard, rispettivamente primo, secondo e terzo nella classifica del Pallone d'Oro. Oggi le cose sono cambiate. Il calcio, però, è uno dei settori in cui l'Italia ha perso meno, in questo periodo di crisi". Lo ha detto Adriano Galliani, intervenendo a una manifestazione benefica a Camaiore in ricordo del giornalista di Milan Channel Claudio Lippi, scomparso qualche mese fa.

"I tifosi del Milan devono alzare la cresta, visto che abbiamo le creste in squadra - ha aggiunto, con riferimento a El Shaarawy e Balotelli -. Ljaic? Potrebbe diventare un nostro obiettivo, ma in questo momento è un giocatore che ha un contratto, lasciamo stare". Poi ha chiuso con una battuta: "Il Milan ha cinque punte, siamo coperti in avanti. Non siamo mica la Juventus, noi".

Parlando ancora di mercato Galliani ha aggiunto che, "alla clausola rescissoria su Balotelli non abbiamo mai pensato". "La clausola rescissoria - ha aggiunto - permette a un giocatore di andare via quando vuole. Invece, senza clausole si è costretti a restare. E poi, non ce l'ha chiesto nessuno di applicarla".

Sul futuro di Robinho: "Lui vuole tornare al Santos, se il club brasiliano ci accontenterà lo cederemo, altrimenti resterà".

Tutti i siti Sky