Caricamento in corso...
08 agosto 2013

Reina e Albiol, il Napoli di Benitez parla spagnolo

print-icon
rei

Reina e Albiol mostrano la maglia del Napoli in occasione della presentazione ufficiale alla stampa

Il difensore acquistato dal Real Madrid e l'ex portiere del Liverpool si presentano in conferenza stampa: "Il nostro obiettivo è quello di riportare i Napoli ai livelli degli anni '80"

"Sono rimasto impressionato quando ho visto il San Paolo la prima volta". Si è presentato così Pepe Reina in conferenza stampa. Il portiere voluto in azzurro dal tecnico Benitez ci tiene a precisare: "Io ho sempre detto che il miglior allenatore che ho avuto in carriera è proprio Benitez" e spende parole d'amore anche per la sua nuova città: "Napoli è una città meravigliosa. L'accoglienza sin dall'inizio è stata stupenda: speriamo di poter ripagare tutto questo affetto. Questa squadra deve crescere e pensare solo partita dopo partita: lo spogliatoio sa che bisogna lavorare per poter vincere. Si potrà parlare di crescita solo dopo la prima giornata di campionato e non ora, dopo una serie di amichevoli estive", ha proseguito Reina.

Reina sponsorizza Skrtel - Il portiere ex Liverpool ha poi toccato un tema di mercato, sollecitato dalle domande dei giornalisti: "Skrtel è fortissimo, potrebbe essere utile a qualsiasi squadra" le parole con cui ha descritto il difensore slovacco, che è in cima alla lista dei desideri del club azzurro. Reina ha giocato con Skrtel fino a due mesi fa con i 'Reds' e lo sponsorizza, ricordando però che lo slovacco "ha un contratto con il Liverpool e quindi non posso parlare del suo futuro, perché rispetto il club e Skrtel. Posso però dire che è un fantastico giocatore".

Napoli come il Liverpool del 2005 - "Io sono venuto qua per crescere, il nostro obiettivo è quello di riportare i Napoli ai livelli degli anni '80". Non vuole pronunciare direttamente la parola scudetto, ma Pepe Reina non nasconde le ambizioni sue e del Napoli che si sta formando in queste settimane. Il portiere spagnolo lancia infatti un appuntamento per la primavera: "Il nostro obiettivo - dice - è di essere contenti e fare felici i tifosi a maggio".
Nel giorno della sua presentazione alla stampa, Reina si sbilancia anche in un paragone tra il Napoli di oggi e "il Liverpool del 2005 - ricorda - quando sono arrivato lì. Anche quella era Napoli squadra molto forte in casa, difficile da battere, con uno spogliatoio affiatato e tanta qualità. Le due squadre sono molto simili".
L'ultimo passaggio Reina lo dedica a Rafael, il giovane portiere brasiliano che parte in passo indietro a lui nelle gerarchie iniziali ma sta già dimostrando grandi doti: "E' un portiere giovane - spiega il 31enne Reina - ha un ottimo futuro davanti a sé ed arriva qui dopo aver già vinto molto in Brasile. Con lui sarà una competizione sana e sportiva. Lavoreremo insieme per fare cose buone".

Albiol: "Pronto a giocare dove vuole Benitez" - "In difesa stiamo crescendo, l'importante è arrivare all'inizio del campionato pronti di testa e fisicamente". Lo ha detto Raul Albiol, nuovo difensore del Napoli, nel corso della sua presentazione alla stampa a Castel Volturno. Il difensore spagnolo ha fatto riferimento alle prime critiche ricevute dal Napoli dopo i cinque gol in due partite incassati alla Emirates Cup di Londra: "Siamo in precampionato - ha detto Albiol - e abbiamo molti elementi nuovi, è chiaro che diventeremo più forti con il passare delle settimane, stiamo lavorando già in questi giorni per correggere gli errori di Londra".
"Avevo deciso di lasciare il Real Madrid e l'opportunità di venire a Napoli mi ha subito attirato, per fare una nuova esperienza e giocare di più". Si presenta così Raul Albiol, nuovo colosso difensivo di un Napoli che proprio dalla difesa vuole costruire il nuovo inseguimento alla Juventus nella prossima stagione. L'ex centrale del Real non parla però solo dei bianconeri come avversari per la stagione al via tra due settimane: "Ci aspetta un campionato con tanta qualità - spiega - e penso a squadre come la Juve, il Milan, l'Inter, la Fiorentina e la Roma. Sarà una stagione interessante che noi vogliamo affrontare a poco a poco, pensando prima di tutto a crescere e a integrare tutti i giocatori nuovi". Un'integrazione che proseguirà anche domani nell'amichevole con il Benfica al San Paolo, in cui Albiol sarà al centro della difesa: "Io sono pronto a giocare in diverse posizioni in difesa, lì dove il tecnico pensa sia meglio. Negli ultimi anni, però, ho giocato centrale e quindi è chiaro che mi trovo meglio in questa posizione".

Tutti i siti Sky